Leone Acciaiuoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Leone Acciaiuoli (Ortona, ... – Firenze, 1300) è stato un politico italiano, vissuto nel XIII secolo e membro della famiglia fiorentina degli Acciaiuoli.

Stemma degli Acciaiuoli

Cavaliere Aurato a Firenze, fece parte anche della Magistratura dei Quattordici Buonomini, creata nel 1280 dal cardinale Malabranca Orsini. Ricoprì l'incarico di Capitano del Popolo a Pistoia nel 1296. Morì a Firenze nel 1300.

Le reliquie di San Tommaso[modifica | modifica wikitesto]

Leone Acciaiuoli è famoso nella storia per essere stato il navigatore che sbarcò sull'isola di Chio in Grecia. Lì Leone trovò delle reliquie, che si diceva appartenessero a San Tommaso Apostolo. Il 6 settembre 1258 le reliquie del santo arrivarono nella città marittima di Ortona in Abruzzo e furono traslate nella basilica di Santa Maria degli Angeli. Oggi la cattedrale ha il nome di basilica di San Tommaso Apostolo, dove le reliquie del santo sono ancora custodite.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marcello Vannucci, Le grandi famiglie di Firenze, Newton Compton Editori, 2006 ISBN 88-8289-531-9
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie