Leonard Woolf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Busto di Leonard Woolf

Leonard Sidney Woolf (Londra, 25 novembre 1880Rodmell, 14 agosto 1969) è stato uno scrittore ed editore britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua educazione vede la frequentazione di scuola come St. Paul's School e il Trinity College, di Cambridge. Qui conosce Virginia Stephen, e se ne innamora. Costretto a partire per un periodo di lavoro a Ceylon, al suo ritorno si dichiara e nel 1912 sposerà Virginia, che porterà anche per i suoi lavori letterari, il cognome Woolf.

Anche Leonard era solito scrivere, nel 1913 pubblicò il suo primo racconto "The Village and the Jungle" seguito nel 1914 da "Wise Virgins".

Fu militante fabianista. Insieme a Virginia e ad un gruppo di amici (che si facevano chiamare "Gli Apostoli") portò avanti le sue idee anti Vittoriane. Si dichiarò obiettore e non partecipò alla prima guerra mondiale perché riformato. In quegli anni invece operò nel campo dell'editoria, e con la moglie, fondò una casa editrice, The Hogarth Press, che negli anni vedrà la pubblicazione di autori famosi come Sigmund Freud, James Joyce, ecc.

Leonard amò moltissimo la moglie, e la sostenne nei suoi periodi di depressione.

Nel corso degli anni scrisse molti altri libri tra cui si ricorda : Socialism and Co-operation (1921), Hunting the Highbrow, 1927 (trad. It. A caccia di Intellettuali), After the Deluge (1931), e Principia Politica (1953). Egli pubblicò anche alcuni volumi di autobiografia: Sowing (1960), Growing (1961), Beginning Again (1964), Downhill all the Way (1966) e The Journey Not the Arrival Matters (1969).

Virginia Woolf si suicidò il 28 marzo 1941, durante la Seconda guerra mondiale, lasciando per il marito una breve ma intensa lettera di addio, in cui dichiara che Leonard è stato un uomo meraviglioso e completo in ogni senso, e che insieme hanno vissuto una grande felicità.

Leonard Woolf descriverà il suicidio della moglie, e la loro vita insieme, nell'autobiografia "The Journey", e nello stesso anno della pubblicazione (il 1969), muore.

Opere (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • A caccia di intellettuali, trad. e cura di Erminia Passannanti, Ripostes, Salerno, 1990.
  • La morte di Virginia, trad. Paola Quarantelli, Edizioni Lindau, Torino, 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN2534183 · LCCN: (ENn79058751 · ISNI: (EN0000 0001 1035 3422 · GND: (DE118635166 · BNF: (FRcb12284196j (data) · NLA: (EN36528485