Leo Kirch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Leo Kirch (Volkach, 21 ottobre 1926Monaco di Baviera, 14 luglio 2011) è stato un imprenditore tedesco, grande magnate del settore dei mass media e dell'intrattenimento.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kirch è nato a Volkach, in Baviera, tuttavia si spostò fin da piccolo a Würzburg. Dopo le scuole superiore ha studiato marketing e management, oltre che matematica all'Università di Monaco, laureandosi nel 1952.

La sua carriera imprenditoriale inizia nel 1956 quando compra i diritti per la Germania del film La strada, avvalendosi di un gran numero di finanziatori su cui non è mai stata fatta chiarezza completa. Nel giro di pochi anni Kirch è diventato il principale fornitore di pellicole e programmi televisivi dell'emittente ZDF, seconda emittente nazionale per importanza, di cui in seguito Kirch inizierà a rastrellare quote. Nel 1984 lancerà poi la sua televisione commerciale, prima in Germania Sat.1, abbandonando di conseguenza ZDF.

Nel 1985, alla morte del fondatore Axel Springer, Kirch ha comprato il tabloid Bild. Nei primi anni novanta ha fondato anche le prime pay tv europee, in collaborazione con soci del calibro di Silvio Berlusconi (diventando anche azionista di minoranza di Mediaset), per lanciare al meglio le sue pay tv ha acquistato in grandi quantità i diritti di eventi sportivi, come la Formula 1, la Bundesliga e il campionato del mondo di calcio, tuttavia saranno proprio questi grandi investimenti in campo sportivo a portare il Kirch Group all'insolvenza il giorno 8 aprile 2002.

Dopo il fallimento si è ritirato dall'azienda, tuttavia alcuni anni dopo ha comprato una quota di una società svizzera che controlla un grosso pacchetto azionario del suo vecchio gruppo.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Kirch non ha mai nascosto la sua grande amicizia personale con l'ex cancelliere Helmut Kohl, infatti proprio durante il mandato di Kohl il magnate tedesco ha potuto ottenere la sua licenza per iniziare a trasmettere la sua televisione privata, nel 1999 è emerso che Kirch ha versato 6 milioni di marchi al partito CDU durante il cancellierato di Kohl.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN28719552 · LCCN: (ENn91129578 · GND: (DE119266326
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie