Leif Mortensen (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leif Mortensen
Leif Mortensen 1973.jpg
Nazionalità Danimarca Danimarca
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1975
Carriera
Squadre di club
1970-1974Bic
1975Maes Pils
Nazionale
1967-1973 Danimarca Danimarca
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Argento Città del Messico 1968 In linea
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Argento Heerlen 1967 Cronosquadre
Oro Brno 1969 In linea Dil.
Argento Brno 1969 Cronosquadre
Argento Leicester 1970 In linea
 

Leif Mortensen (Frederiksberg, 5 maggio 1946) è un ex ciclista su strada danese. Professionista dal 1970 al 1975, fu campione del mondo dilettante nel 1969 e vicecampione del mondo nel 1970 fra i professionisti; raccolse in totale una decina di vittorie da professionista fra cui il Trofeo Baracchi nel 1971 in coppia con Luis Ocaña.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ottenne la maggior parte dei suoi risultati nelle prove a cronometro.

Nel 1968 fu medaglia d'argento ai Giochi olimpici estivi nella prova in linea e nel 1969 si aggiudicò la maglia iridata della categoria dilettanti battendo il belga Jean-Pierre Monseré. L'anno successivo, ai campionati del mondo di Leicester, i due corridori appena passati professionisti, si ritrovarono a battagliare per la maglia iridata ma, questa volta, fu il belga a spuntarla su Mortensen invertendo così il risultato di un anno prima.

Sempre nel 1970 fu secondo nel Trofeo Baracchi e nel Grand Prix de Fourmies, terzo nella Genova-Nizza e quarto nel Grand Prix des Nations allora considerato una sorta di mondiale per cronoman; fu anche decimo nella Parigi-Tours. Nel 1971 vinse il Trofeo Baracchi, in coppia con il campione spagnolo Luis Ocaña, stabilendo il record della competizione con una media di 48,706 km/h, fu poi terzo nel Grand Prix de Nations, quarto nella Gand-Wevelgem e sesto ai mondiali. Nelle corse a tappe fu terzo nel Tour de Luxembourg e sesto nel Tour de France, suo miglior risultato in un grande giro.

Nel 1972 fu settimo ai mondiali, secondo al Grand Prix de Fourmies e sesto alla Liegi-Bastogne-Liegi; nelle corse a tappe chiuse al dodicesimo posto il Tour de France, al sesto la Parigi-Nizza e vinse due tappe alla Vuelta a Levante.

Nel 1973 chiuse al settimo posto alla Liegi-Bastogne-Liegi, fu terzo al Trofeo Laigueglia e al Gran Prix de Cannes, quinto alla Parigi-Nizza, dove vinse la quinta tappa, e vinse il Giro del Belgio per quella che fu l'unica sua affermazione in una classifica generale finale di una corsa.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo, Prova in linea
Grand Prix de France (cronometro)
Trofeo Baracchi (cronocoppie con Luis Ocaña)
4ª tappa, 2ª semitappa Setmana Catalana
Prologo Vuelta a Levante
2ª tappa Vuelta a Levante
Grand Prix Aix-en-Provence
5ª tappa Parigi-Nizza
5ª tappa, 2ª semitappa Giro del Belgio (cronometro)
Classifica generale Giro del Belgio

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Campionati danesi, Cronosquadre (con Jørgen Emil Hansen, Bent Pedersen, Steen Holgaard)
Criterium di Hellemmes
Criterium di Le Quilio

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1971: 6º
1972: 12º
1973: 19º
1974: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1970: 83º
1972: 51º
1973: 16º
Parigi-Roubaix
1970: 33º
1971: 22º
1972: 17º
1973: 23º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]