Leif Mortensen (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leif Mortensen
Leif Mortensen 1973.jpg
Nazionalità Danimarca Danimarca
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1975
Carriera
Squadre di club
1970-1974Bic
1975Maes-Watney
Nazionale
1967-1973 Danimarca Danimarca
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Argento Città del Messico 1968 In linea
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Argento Heerlen 1967 Cronosquadre
Oro Brno 1969 In linea Dil.
Argento Brno 1969 Cronosquadre
Argento Leicester 1970 In linea
 

Leif Mortensen (Frederiksberg, 5 maggio 1946) è un ex ciclista su strada danese.

Professionista dal 1970 al 1975, fu campione del mondo dilettante nel 1969 e vicecampione del mondo nel 1970 fra i professionisti; raccolse in totale una decina di vittorie da professionista fra cui il Trofeo Baracchi nel 1971 in coppia con Luis Ocaña.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ottenne la maggior parte dei suoi risultati nelle prove a cronometro.

Nel 1968 fu medaglia d'argento ai Giochi olimpici estivi nella prova in linea e nel 1969 si aggiudicò la maglia iridata della categoria dilettanti battendo il belga Jean-Pierre Monseré. L'anno successivo, ai campionati del mondo di Leicester, i due corridori appena passati professionisti, si ritrovarono a battagliare per la maglia iridata ma, questa volta, fu il belga a spuntarla su Mortensen invertendo così il risultato di un anno prima.

Sempre nel 1970 fu secondo nel Trofeo Baracchi e nel Grand Prix de Fourmies, terzo nella Genova-Nizza e quarto nel Grand Prix des Nations allora considerato una sorta di mondiale per cronoman; fu anche decimo nella Parigi-Tours. Nel 1971 vinse il Trofeo Baracchi, in coppia con il campione spagnolo Luis Ocaña, stabilendo il record della competizione con una media di 48,706 km/h, fu poi terzo nel Grand Prix de Nations, quarto nella Gand-Wevelgem e sesto ai mondiali. Nelle corse a tappe fu terzo nel Tour de Luxembourg e sesto nel Tour de France, suo miglior risultato in un grande giro.

Nel 1972 fu settimo ai mondiali, secondo al Grand Prix de Fourmies e sesto alla Liegi-Bastogne-Liegi; nelle corse a tappe chiuse al dodicesimo posto il Tour de France, al sesto la Parigi-Nizza e vinse due tappe alla Vuelta a Levante.

Nel 1973 chiuse al settimo posto alla Liegi-Bastogne-Liegi, fu terzo al Trofeo Laigueglia e al Gran Prix de Cannes, quinto alla Parigi-Nizza, dove vinse la quinta tappa, e vinse il Giro del Belgio per quella che fu l'unica sua affermazione in una classifica generale finale di una corsa.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati del mondo, Prova in linea
Grand Prix de France (cronometro)
Trofeo Baracchi (cronocoppie con Luis Ocaña)
4ª tappa, 2ª semitappa Setmana Catalana
Prologo Vuelta a Levante
2ª tappa Vuelta a Levante
Grand Prix Aix-en-Provence
5ª tappa Parigi-Nizza
5ª tappa, 2ª semitappa Giro del Belgio (cronometro)
Classifica generale Giro del Belgio

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Campionati danesi, Cronosquadre (con Jørgen Emil Hansen, Bent Pedersen, Steen Holgaard)
Criterium di Hellemmes
Criterium di Le Quilio

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

1971: 6º
1972: 12º
1973: 19º
1974: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1970: 83º
1972: 51º
1973: 16º
Parigi-Roubaix
1970: 33º
1971: 22º
1972: 17º
1973: 23º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]