Legge del ritorno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Legge del ritorno
StatoIsraele Israele
Tipo leggeLegge
Date fondamentali
Promulgazione5 luglio 1950
A firma diDavid Ben Gurion, Moshe Shapira, Yosef Sprinzak
Testo
Rimando al testoLaw of return

La legge del ritorno (in ebraico: חֹוק הַשְׁבוּת, ḥok ha-shvūt), è una legge dello Stato di Israele, promulgata dalla Knesset il 5 luglio 1950 (data ebraica: 20 Tammuz 5710), assieme alla legge sulla cittadinanza.

Essa abrogava le norme fissate dal cosiddetto "Libro Bianco", pubblicato dalle autorità britanniche durante il periodo del mandato britannico della Palestina e che, tra le altre cose, conteneva limitazioni all'immigrazione ebraica. La nuova legge, garantiva la cittadinanza israeliana ad ogni persona di discendenza ebraica del mondo, purché si trasferissse in Israele con l'intenzione di viverci e di rimanervi e a condizione, se ancora in età, di compiere il servizio militare, della durata di tre anni per i maschi e di due per le femmine.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]