Lega Nazionale per la Democrazia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lega Nazionale per la Democrazia
(MY) အမျိုးသား ဒီမိုကရေစီ အဖွဲ့ချုပ်
Flag of National League for Democracy.svg
PresidenteAung San Suu Kyi
StatoBirmania Birmania
Sede97B West Shwegondaing Road[3], Bahan Township, Yangon, Myanmar
Abbreviazioneဒီချုပ်
Fondazione27 settembre 1988
IdeologiaAnti-giunta militare
Socialismo democratico[1]
Socialdemocrazia
Socialismo liberale
Liberaldemocrazia
Umanismo
Affiliazione internazionaleInternazionale Socialista[2]
Alleanza Progressista
Internazionale Liberale (osservatore)
Seggi Camera delle nazionalità
138 / 224
 (2020)
Seggi Camera dei rappresentanti
258 / 440
 (2020)
Sito webwww.nldburma.org

La Lega Nazionale per la Democrazia (in birmano အမျိုးသား ဒီမိုကရေစီ အဖွဲ့ချုပ်, traslitterato: [ʔəmjóðá dìmòkəɹèsì ʔəpʰwḛdʑoʊʔ]) è un partito politico birmano fondato il 27 settembre 1988. È guidato da Aung San Suu Kyi, che ha la funzione di presidente e, precedentemente, di segretario generale. Nelle elezioni in Birmania del 1990, il partito vinse 392 su 485 seggi, ma la giunta militare che governava, precedentemente conosciuta come Consiglio di Stato per la Restaurazione della Legge e dell'Ordine, e poi come Consiglio di Stato per la Pace e lo Sviluppo (SPDC), non permise al partito di formare un governo. Poco dopo le elezioni del 1990, alcuni rappresentanti eletti fuggirono dagli arresti compiuti dal regime militare, formando la Coalizione Nazionale per l'Amministrazione dell'Unione della Birmania (NCGUB) per continuare la lotta per libertà e democrazia.[4]

Nel 2001, il governo permise di riaprire uffici della LND in Birmania. Comunque, questi furono chiusi o costretti a chiudere a partire dal 2004, come parte della campagna del governo di proibire tali iniziative. Nel 2006, molti membri uscirono dal LND, a causa delle pressioni del Tatmadaw Kyi (Forze Armate) e dello stesso SPDC.

Aung San Suu Kyi, segretario generale del partito e premio Nobel per la Pace nel 1991, rimane agli arresti domiciliari. I militari l'hanno tenuta agli arresti per 10 degli ultimi 16 anni. È stata l'unica premio nobel per la pace agli arresti[5] fino al 2010, anno in cui il nobel è stato vinto da Liu Xiaobo, dissidente cinese.

La bandiera[modifica | modifica wikitesto]

La Bandiera della Lega Nazionale per la Democrazia ha un "pavone danzante" giallo, che è stato simbolo di libertà e coraggio nella storia birmana recente. Il pavone è un simbolo ricorrente nella storia nazionale birmana.

Lega Nazionale per la Democrazia - Aree Liberate[modifica | modifica wikitesto]

La LND si distingue dalla LND-AL (Lega Nazionale per la Democrazia - Aree Liberate), che opera sul confine Thai-Birmano ma anche altrove all'estero e il cui scopo è creare dialogo tra SPDC, LND e le consistenti minoranze etniche (30% della popolazione) spesso in ribellione.[6]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leftist Parties of Myanmar Archiviato il 18 ottobre 2017 in Internet Archive. Februari 2004
  2. ^ Socialist International - Progressive Politics For A Fairer World
  3. ^ Alex Frangos, Patrick Barta, Once-Shunned Quarters Becomes Tourist Mecca[collegamento interrotto], Wall Street Journal, 30 marzo 2012. URL consultato il 2 aprile 2012.
  4. ^ http://www.state.gov/r/pa/prs/ps/2002/13749.htm
  5. ^ Aung San Suu Kyi - Biography
  6. ^ Copia archiviata, su extrajudicialexecutions.org. URL consultato il 6 luglio 2007 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2007).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]