Lega Musulmana del Pakistan (Convenzione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Lega Musulmana del Pakistan (Convenzione)
Convention Muslim League
کنونشن مسلم لیگ
LeaderAyyub Khan[1]
Chaudhry Khaliquzzaman[2]
StatoBandiera del Pakistan Pakistan
Fondazione1962[1]
Dissoluzione1973[1]
Ideologiariformismo islamico
libero mercato
industrializzazione[1]

La Lega Musulmana del Pakistan (Convenzione) (in inglese Convention Muslim League, acronimo CML) è stata una fazione della Lega Musulmana del Pakistan, partito politico pakistano sciolto nel 1962. Il partito sosteneva il regime militare dell'allora presidente del Pakistan, il generale Ayyub Khan.[3] L'altra fazione, nata in opposizione al CML, era conosciuta come Lega Musulmana del Pakistan (Consiglio),[3] la quale contestò le elezioni presidenziali del Pakistan tenutesi nel 1965. Il simbolo elettorale della CML era una rosa.

  1. ^ a b c d (EN) Nadeem Farooq Paracha, The Muslim League: A factional history, su dawn.com, 26 gennaio 2017. URL consultato il 10 agosto 2022.
  2. ^ (EN) From All India Muslim League to Pakistan Muslim League, in Pakistan Today, 23 giugno 2021. URL consultato il 10 agosto 2022.
  3. ^ a b (EN) Shahid Javed Burki, Historical Dictionary of Pakistan, Rowman & Littlefield, p. 148, ISBN 9781442241480.