Lean into It

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lean into It
Mr. Big - Lean Into It.jpg
ArtistaMr. Big
Tipo albumStudio
Pubblicazione26 marzo 1991
Durata46:09
Dischi1
Tracce11
GenereHard rock
Pop metal
Heavy metal
EtichettaAtlantic
ProduttoreKevin Elson
Registrazione1990–91
Certificazioni
Dischi d'oroAustralia Australia[1]
(vendite: 35 000+)
Austria Austria[2]
(vendite: 25 000+)
Germania Germania[3]
(vendite: 250 000+)
Svizzera Svizzera[4]
(vendite: 25 000+)
Taiwan Taiwan[5]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoCanada Canada[6]
(vendite: 100 000+)
Giappone Giappone[7]
(vendite: 250 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[8]
(vendite: 1 000 000+)
Mr. Big - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
(1993)
Singoli
  1. Daddy, Brother, Lover, Little Boy (The Electric Drill Song)
    Pubblicato: 1991
  2. Green-Tinted Sixties Mind
    Pubblicato: 21 novembre 1991
  3. To Be with You
    Pubblicato: 1º gennaio 1992
  4. Just Take My Heart
    Pubblicato: aprile 1992

Lean into It è il secondo album in studio del gruppo musicale statunitense Mr. Big, pubblicato il 26 marzo 1991 dalla Atlantic Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album consacra il successo della band a livello internazionale, grazie principalmente al singolo To Be with You che diventa il loro primo e unico brano capace di raggiungere la vetta delle classifiche.[9]

Il disco raggiunge la top 10 delle classifiche in Austria, Svizzera, Germania e Norvegia,[10] nonché il 15º posto della Billboard 200 negli Stati Uniti.[9] L'album è stato certificato disco di platino per le vendite di oltre un milione di copie dalla Recording Industry Association of America (RIAA) il 27 aprile 1992.[8]

La prima traccia Daddy, Brother, Lover, Little Boy (The Electric Drill Song) è nota in quanto l'assolo è suonato da Paul Gilbert e Billy Sheehan in studio e dal vivo utilizzando un trapano con dei plettri applicati in punta, creando così un assolo insolitamente veloce che probabilmente non è possibile replicare con le dita.

Il prefisso "CDFF" che accompagna il titolo della quarta traccia Lucky This Time indica la canzone Addicted to That Rush, proveniente dal precedente omonimo album di debutto del gruppo, riprodotta a velocità accellerata ("CDFF" sta per "Compact Disc Fast Forward").[11]

La copertina dell'album presenta una foto dell'incidente ferroviario della stazione di Parigi Montparnasse avvenuto nel 1895.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Daddy, Brother, Lover, Little Boy (The Electric Drill Song) – 3:54 (Billy Sheehan, Paul Gilbert, André Pessis, Pat Torpey, Eric Martin)
  2. Alive and Kickin – 5:28 (Gilbert, Martin, Pessis, Sheehan, Torpey)
  3. Green-Tinted Sixties Mind – 3:30 (Gilbert)
  4. CDFF-Lucky This Time – 4:10 (Jeff Paris)
  5. Voodoo Kiss – 4:07 (Martin, Pessis)
  6. Never Say Never – 3:48 (Martin, Jim Vallance)
  7. Just Take My Heart – 4:21 (Martin, Pessis)
  8. My Kinda Woman – 4:09 (Gilbert, Martin, Sheehan)
  9. A Little Too Loose – 5:21 (Gilbert)
  10. Road to Ruin – 3:54 (Torpey, Paris, Gilbert, Sheehan)
  11. To Be with You – 3:27 (Martin, David Grahame)
Traccia bonus nell'edizione giapponese
  1. Love Makes You Strong – 3:28 (Gilbert)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Mr. Big
Produzione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gavin Ryan, Australia's Music Charts 1988-2010, Mt. Martha, VIC, Australia, Moonlight Publishing, 2011.
  2. ^ (DE) Verband der Österreichischen Musikwirtschaft, IFPI Austria. URL consultato il 13 maggio 2015.
  3. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 13 maggio 2015.
  4. ^ (DE) The Official Swiss Charts and Music Community, Schweizer Hitparade. URL consultato il 13 maggio 2015.
  5. ^ (EN) Paul Gilbert Taiwan Gold Record (JPG), IFPI Taiwan. URL consultato il 26 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2017).
  6. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 13 maggio 2015.
  7. ^ Oricon Album Chart Book: Complete Edition 1970–2005, Roppongi, Tokyo, Oricon Entertainment, 2006, ISBN 4-87131-077-9.
  8. ^ a b (EN) Lean into It – Gold & Platinum, RIAA. URL consultato il 13 maggio 2015.
  9. ^ a b (EN) Mr. Big - Chart history, Billboard. URL consultato il 18 giugno 2015.
  10. ^ (NL) Mr. Big - Lean Into It, Ultratop. URL consultato il 18 giugno 2015.
  11. ^ Note di copertina di Lean into It, Mr. Big, Atlantic Records 7567-82209-2, 1991.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]