Le nuove avventure di Huckleberry Finn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le nuove avventure di Huckleberry Finn
New Adv of Huck Finn Michael Shea 1968.jpg
Michael Shea come Huckleberry Finn
Titolo originaleThe New Adventures of Huckleberry Finn
PaeseStati Uniti d'America
Anno1968-1969
Formatoserie TV
Generecommedia, tecnica mista
Stagioni1
Episodi20
Lingua originaleinglese
Crediti
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
  • Huckleberry Finn: Riccardo Rossi
  • Becky Thatcher: Laura Lenghi
  • Tom Sawyer: Stefano Onofri
  • Indiano Joe: Dario De Grassi
  • Signora Thatcher: Daniela Gatti
  • Zia Polly: Alina Moradei
Prima visione
Prima TV originale
Dal15 settembre 1968
Al7 settembre 1969
Rete televisivaNBC
Prima TV in italiano
Data1986
Rete televisiva(Retequattro
Junior Tv
Supersix

Le nuove avventure di Huckleberry Finn (The New Adventures of Huckleberry Finn e nota anche come Le avventure di Huckleberry Finn, Le nuove avventure di Huck Finn e Le favolose avventure di Huckleberry Finn) è una serie televisiva che combina live action e animazione, prodotta dalla Hanna-Barbera dal 1968 al 1969 e basata sui personaggio del romanzo di Mark Twain Le avventure di Huckleberry Finn.

Produzione e trasmissione[modifica | modifica wikitesto]

La Hanna-Barbera Productions announciò nel febbraio 1967 lo sviluppo della produzione di sei nuove serie televisive animate tra le quali una ispirata al personaggio di Twain, Huckleberry Finn.[1] Ai quei tempi, la serie in produzione fu la prima a combinare attori in carne e ossa con cartoni animati.[2][3] e durante lo sviluppo della serie, Hanna e Barbera dichiarorno che ilprogramma sarebbe stata fra i più costosi mai trasmessi in televisione.[4][5][6] In una intervista del 1967, William Hanna espresse grandi speranze per l'innovativo concetto affermando che «Quando si parla di cartoni animati, si pensa a prodotti per bambini e questo ci pone dei limiti - anche se poi anche molti adulti li guardano. Pensiamo che combinare l'azione dal vivo con l'animazione darà alla nostra azienda un'identificazione speciale».[4][5][6]

Dopo che la NBC approvò il progetto, iniziarono i casting per trovare i tre personaggi principali e, nel 2005, Haslam, che venne scelta per la parte di Becky, ricordò che «quando la Hanna-Barbera mostrò i provini alla NBC, questi non approvarono le scelte proposte e decisero che volevano un cast più giovane. Hanna-Barbera dovettero ricominciare da capo col casting»[7] Alla fine si trovò un accordo scegliendo come per "Huck" il quattordicenne ma con una già lunga esperienza come attore, Michael Shea, scelto fra oltre 1300 ragazzi.[2][8][9] La quattordicenne esordiente LuAnn Haslam venne scelta per interpretare "Becky".[10] Raccontando come ha ottenuto il ruolo, Haslam ha dichiarato che «Ho ricevuto una telefonata dal mio agente per andare alla Hanna-Barbera per un provino con Carmen Sanchez, la direttrice del casting, e quando sono entrata nel suo ufficio lei era al telefono, mi guardò e disse alla persona al telefono, "Devo andare, Becky è appena entrata."»[7]Il cast venne completato con il tredicenne Kevin Schultz che impersonificò "Tom".[7][10][11] Ted Cassidy, che aveva già recitato nella serie La famiglia Addams, venne scelto per essere "Injun Joe".[12]

Durante le riprese, dato che i giovani attori avrebbero dovuto continuare ad andare a scuola, ogni giorno i tre protagonisti al mattino venivano truccati e vestiti per poi andare a scuola mentre veniva preparato il necessario per girare. La scene con gli attori vennero girate sullo sfondo di colore blu e i cartoni animati sarebbero stati aggiunti dopo. Dovendo lavorare con una tecnologia ancora ai suoi inizi, i giovani attori si trovarono impegnati a recitare senza le controparti animate, che sarebbero state aggiunte dopo. Shea ricorda che «Injun Joe, a esempio, era un personaggio a cartoni animati, così quando io parlavo con lui, avrei dovuto muovere i miei occhi verso lo schermo blu nella direzione indicatomi dalla regia e poi provare a ricordarmi in quale punto dello schermo blu fissare il mio sguardo» Dato che il doppiaggio non sarebbe stato realizzato fino a quando le riprese principali non sarebbero state completate, l'attore Bruce Watson, recitò le battute di tutti i personaggi animati durante la registrazione delle riprese con gli attori in carne.[8] Ogni episodio necessitò di circa quattro ore di riprese dal vivo e di sei mesi di lavoro per l'animazione.[7][8]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

La serie ebbe una curiosa, misconosciuta "première italiana", nella notte del 31 dicembre 1969: alcuni episodi (evidentemente doppiati all'epoca) furono trasmessi dalla RAI-TV, per "aspettare mezzanotte".[13] Poi più nulla, fino a che la serie venne riedita (e chiaramente doppiata ex-novo, rispetto al vecchio e sconosciuto in Italia doppiaggio di quei pochi "episodi d'assaggio" del 1969) negli anni ittanta

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'attore Ted Cassidy (Joe l'indiano) nel 1968 in una foto promozionale per la serie tv

La storia racconta le vicende di tre ragazzi, Huckleberry Finn, Tom Sawyer e Becky Thatcher che dalla cittadina di Hannibal Missouri finiscono in un mondo a cartoni animati, dopo essersi persi in una caverna. In ogni episodio i ragazzi incontrano diversi personaggi della fantasia come Don Chisciotte, Ercole, I Piccoli Lillipuziani, Folletti ed altro. L'indiano Joe, nemico dei protagonisti nella vita reale, impersona il cattivo (in ruoli diversi) pure nella versione animata. Al termine di ogni puntata, i tre ragazzi cercano la strada per ritornare ad Hannibal Missouri.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 20 1968-1969 Retequattro 1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Death of a Salesman' Will Be Repeated, in Los Angeles Times, 6 febbraio 1967.
  2. ^ a b Huck Finn Featured in Series, in Saskatoon Star-Phoenix, 10 settembre 1968.
  3. ^ 6 New Series Due for NBC Next Season, in The Hartford Courant, 17 marzo 1968.
  4. ^ a b Cartoon Creators Drawing Profits, in Los Angeles Times, 24 luglio 1967.
  5. ^ a b Two Men Dominate TV Cartoon Field, in Toledo Blade, 24 luglio 1967.
  6. ^ a b Cartoonists Hold Big Hunk Of Time, in The Portsmouth Times, 24 luglio 1967.
  7. ^ a b c d Beyond Becky Thatcher: The Life and Times of LuAnn Haslam, in KiddieMatinee.com, 30 maggio 2005. (archiviato dall'url originale il 7 luglio 2012).
  8. ^ a b c 'Huck Finn' Star At Six-Gun Territory, in Oscala Star-Banner, 29 dicembre 1968.
  9. ^ TV Mailbag - Michael Shea?, in The Hartford Courant, 16 marzo 1969.
  10. ^ a b Right Out of Pages of Mark Twain Book, in The Deseret News, 18 settembre 1968.
  11. ^ Scene Action - Michael Shea and Kevin Schultz?, in The Evening Independent, 2 gennaio 1969.
  12. ^ 'Lurch' Moves on; 'Injun Joe' soon, in The Bryan Times, 16 agosto 1967.
  13. ^ Radiocorriere Tv, dicembre 1969.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione