Le nozze (Čechov)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le nozze
Commedia in un atto
AutoreAnton Čechov
Titolo originaleСвадьба (Svad'ba)
Lingua originaleRusso
Ambientazioneuna sala del ristorante Andronov
Composto nel1889
Pubblicato nel1890
Prima assoluta1902
Teatro Aleksandrinskij, San Pietroburgo
Personaggi
  • Evdokim Zacharovič Žigalov, cancelliere collegiale in pensione
  • Nastas'ja Timofeevna, sua moglie
  • Dašen'ka, loro figlia
  • Epaminond Maksimovič Aplombov, suo fidanzato
  • Fedor Jakovlevič Revunov-Karaulov, capitano in seconda in congedo
  • Andrej Andreevič Njunin, agente di una compagnia d'assicurazioni
  • Anna Martynovna Zmejukina, levatrice di trent'anni, in abito rosso scarlatto
  • Ivan Michajlovič Jat', telegrafista
  • Charlamji Spiridonovič Dymba, pasticciere greco
  • Dmitrij Stepanovič Mozgovoj, marinaio della Flotta volontaria
Riduzioni cinematograficheSvad'ba, regia di Isidor Markovič Annenskij (1944)
 

Le nozze (in russo: Свадьба?, traslitterato: Svad'ba) è una commedia in un atto dello scrittore russo Anton Čechov, del 1889.

L'opera costituisce la naturale prosecuzione dell'altro atto unico Una domanda di matrimonio, che Čechov aveva scritto soltanto l'anno precedente.

Questa breve opera porta sulle scene un pranzo di nozze, durante il quale si confrontano personaggi appartenenti alla piccola borghesia russa, in un'atmosfera nella quale la voglia di "mostrarsi all'altezza" degli sposi e delle loro famiglie si scontra con le loro modeste possibilità economiche. Čechov presenta pertanto con una sottile e triste ironia questa commedia degli equivoci, in cui si fa spesso finta che ci sia ciò che ci dovrebbe essere, o che si vorrebbe che ci fosse, e che invece non si è in grado di mettere a disposizione.

La critica segnala che, in questa opera minore appaiono evidenti i temi che Čechov svilupperà poi nelle sue opere principali, ovvero la decadenza che caratterizza la fine di un'epoca e la nascita di una nuova, alla quale i suoi personaggi sembrano non essere in grado di adattarsi.[1]

Il tema delle nozze verrà successivamente ripreso con accenti simili da altri grandi autori teatrali, come Vladimir Majakovskij (La cimice) e Bertolt Brecht (Le nozze piccolo borghesi).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il regista [[Carlo Roncaglia]] in un'intervista a Giorgia Marino per un allestimento al Teatro Stabile di Torino, su teatrostabiletorino.it. URL consultato il 31 dicembre 2007 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2007).
  Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro