Le libere donne di Magliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le libere donne di Magliano
AutoreMario Tobino
1ª ed. originale1953
Genereromanzo
SottogenereAutobiografia
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneManicomio di Maggiano

Le libere donne di Magliano è un romanzo autobiografico scritto da Mario Tobino nel 1953.

Il romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Scritto sotto forma di diario, l'autore racconta della propria esperienza di medico psichiatra nel reparto femminile ("La Vigilanza") dell'ospedale psichiatrico di Maggiano (piccola località a 6 km da Lucca), nome che egli modifica in "Magliano". Tobino sostiene che la pazzia non sia una vera malattia e che gli altri esseri umani si sentano superiori ai malati di mente solo perché non capiscono le loro "leggi".

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Tobino, Le libere donne di Magliano, Vallecchi, 1953.
  • Mario Tobino, Le libere donne di Magliano, introduzione di Geno Pampaloni, A. Mondadori, Milano 1967
  • Mario Tobino, Le libere donne di Magliano, introduzione di Geno Pampaloni. Nuova ed. con aggiornamenti bibliografici, A. Mondadori, Milano 1980
  • Mario Tobino, Opere scelte; a cura di Paola Italia, con un saggio introduttivo di Giacomo Magrini e uno scritto di Eugenio Borgna, Mondadori, Milano 2007

Il libro è stato tradotto inoltre in inglese, francese, tedesco e polacco.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le libere donne di Magliano, su worldcat.org. URL consultato il 22 dicembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura