Le dimensioni del mio caos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le dimensioni del mio caos
ArtistaCaparezza
Tipo albumStudio
Pubblicazione11 aprile 2008
Durata59:04
Dischi1
Tracce14
GenereAlternative hip hop[1]
Conscious hip hop[2]
EtichettaEMI
ProduttoreCarlo Ubaldo Rossi, Caparezza
RegistrazioneTranseuropa Recording Studio
FormatiCD, CD+DVD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[3]
(vendite: 40 000+)
Caparezza - cronologia
Album precedente
(2006)
Singoli
  1. Eroe (storia di Luigi delle Bicocche)
    Pubblicato: 28 marzo 2008
  2. Vieni a ballare in Puglia
    Pubblicato: 18 luglio 2008
  3. Abiura di me
    Pubblicato: 23 novembre 2008
  4. Io diventerò qualcuno
    Pubblicato: 2009
  5. Cacca nello spazio
    Pubblicato: 29 giugno 2009
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[1] 3.5/5 stelle

Le dimensioni del mio caos è il quarto album in studio del rapper italiano Caparezza, pubblicato l'11 aprile 2008 dalla EMI.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Concepito come supporto musicale al suo libro Saghe mentali. Viaggio allucinante in una testa di capa, l'album vede come ospiti speciali noti doppiatori italiani di attori hollywoodiani come Michele Kalamera (Clint Eastwood), Pasquale Anselmo (Nicolas Cage), Dario Penne (Anthony Hopkins) e Christian Iansante negli ultimi secondi del brano Il circo delle pantegane, e vede anche la collaborazione di Cinzia Fiorato, telegiornalista del TG1 che apre e chiude l'ascolto. Al disco partecipa anche il gruppo musicale milanese Ministri con il pezzo Ulisse (You Listen).

Caparezza definisce questo concept come un "fonoromanzo", neologismo che indica una sorta di "fotoromanzo sonoro": come filo comune c'è la storia di Ilaria, che a causa di un varco temporale si ritrova catapultata dal 1968 ad oggi. La storia prosegue con l'innamoramento di Caparezza nei confronti di Ilaria che, condizionata dalla società attuale, si rifiuta di tornare indietro trasformandosi da giovane hippy a ragazza dei giorni nostri che segue tutte le mode e le tendenze del momento, perdendo il suo spirito rivoluzionario, e finendo con lo sposarsi con Carneade, del "fronte dell'uomo qualcuno".

Tale partito costruirà uno spazioporto in Puglia, una grande opera assolutamente inutile il cui vero scopo è quello di far vincere le elezioni al fronte. Intanto Caparezza incontra il manovale Luigi Delle Bicocche, definito eroe moderno per la precarietà a cui sarebbero sottoposti i lavori come il suo. Giudicato ovviamente rivoluzionario dalla classe dirigente, Caparezza è arrestato e condannato ai lavori forzati. Intanto Carneade vince le elezioni con il 100% dei voti mentre Luigi delle Bicocche crea un secondo varco temporale che trasforma l'umanità in bonobo, le quali presentano uno stadio evolutivo più avanzato dell'uomo. Alcune intuizioni fantascientifiche si rifanno alla trama del film 2001: Odissea nello spazio.

Questi i protagonisti come sono descritti nel libretto del CD:

Il lavoro presenta tematiche sociali molto forti, quali le morti bianche, l'inquinamento, il revisionismo e negazionismo storico favorito dalla scarsa propensione allo studio e alla memoria, la massificazione delle comunicazioni nei confronti dei cittadini, la frenesia di apparire, la mercificazione del sesso. Sono presenti riferimenti, anche se indiretti, alla "casta" politica italiana e alle grandi opere da costruire in Italia (Ponte sullo stretto di Messina, TAV) enfatizzando il fatto che siano infrastrutture dubbiamente terminabili e utili solo ai poteri forti.

Edizione speciale[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 maggio 2009 è stata pubblicata un'edizione speciale dell'album contenente un DVD aggiuntivo intitolato Tour del caos. Il DVD contiene il concerto svoltosi a Milano il 7 marzo 2009 con l'aggiunta di tutti i videoclip estratti dall'album (ad esclusione di quello per Cacca nello spazio) e dell'apparizione del cantante al concerto del 1º maggio 2009.[4]

I brani[modifica | modifica wikitesto]

La rivoluzione del sessintutto[modifica | modifica wikitesto]

Caparezza emulando Jimi Hendrix durante l'Italia Wave Love Festival a Livorno, nel 2009.

Caparezza ricorda i concerti italiani di Jimi Hendrix e fa un confronto tra la rivoluzione dell'autunno caldo e la liberazione sessuale odierna che sfocia nella sessuofobia, che giustifica il calembour del titolo. Cita anche la groupie Cynthia Plaster Caster, divenuta famosa per avere fatto dei calchi dei genitali di Hendrix ed altri artisti. Al termine del brano, emula Hendrix compiendo l'atto di spaccare la chitarra sulle casse degli amplificatori: con questo pretesto narrativo, si crea un varco spazio-temporale attraverso la scarica elettrica generata, e l'incontro con Ilaria.

Ulisse (You Listen)[modifica | modifica wikitesto]

L'incontro tra Caparezza e Ilaria viene paragonato a quello tra Ulisse e le sirene. Ascoltare il richiamo delle sirene fa riferimento alla capacità di ascoltare la propria voce interiore; da qui l'assonanza tra le pronunce di Ulisse (all'inglese iullisses) con you listen ("tu ascolti"). La canzone parla del cantante assuefatto dal carattere di Ilaria.

Non mettere le mani in tasca[modifica | modifica wikitesto]

Caparezza è arrestato per avere delle tasche, simbolo della memoria collettiva; da qui la voce del potere che fa della menzogna e della manipolazione il proprio credo. Chiaro il riferimento alla Chiesa cattolica, accusata di oscurantismo.

Pimpami la storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal gergo giovanile (dove pimpare sta per il verbo "modificare", "personalizzare"), qui parla uno studente sfaccendato che guarda a fatti e personaggi storici con uno sguardo che tende al parossismo e alla caricatura, facendo così il gioco del potere che vuole promuovere l'ignoranza presso le giovani generazioni.

Un'altra traduzione forse più corretta dello slang inglese "to pimp", dedotta dal testo della canzone e in riferimento anche al programma televisivo di MTV Pimp My Ride, è "truccare".

Ilaria condizionata[modifica | modifica wikitesto]

Caparezza descrive Ilaria e gioca sul doppio senso dell'"aria condizionata", sia perché è stata condizionata dalla società odierna, sia perché Ilaria - come l'aria - lo ha raffreddato, deluso dall'atteggiamento della ragazza di cui si era invaghito.

La grande opera[modifica | modifica wikitesto]

Caparezza durante l'esecuzione del brano La grande opera durante un concerto, nel 2008

Parla l'ideologo dello spazioporto pugliese, imponente opera spaziale creata soprattutto a scopi propagandistici. Caparezza fa riferimento alla Massoneria, alla Salerno-Reggio Calabria, al Ponte sullo stretto di Messina, all'edilizia italiana, all'alta velocità ferroviaria in Val di Susa e a Punta Perotti, opere che non sono mai più state ultimate.

Vieni a ballare in Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Ballare sta per "morire": denunciando la piaga dei caduti del lavoro e altri problemi della sua regione, compiendo un atto di amore per la sua terra. La canzone, come precedentemente Fuori dal tunnel, è stata erroneamente interpretata, visto che molte persone considerano la traccia una lode verso la terra del cantante.

Abiura di me[modifica | modifica wikitesto]

Ispirandosi al mondo dei videogiochi, Caparezza dichiara il suo fermo proposito di voler passare sempre ad un «livello successivo», come uomo e come artista, anche a costo di abiurare un domani quello che era stato ieri (così come ha già fatto con il suo precedente personaggio, Mikimix).

Cacca nello spazio[modifica | modifica wikitesto]

Mentre Caparezza è condannato a spalare escrementi animali al circo, vengono inaugurati i viaggi per lo spazioporto, con una pletora di personaggi del jet set che si mettono in mostra: egli sembra volere avvisare eventuali extraterrestri dell'arrivo di questi individui da lui identificati come i veri escrementi del pianeta Terra.

Il circo delle pantegane[modifica | modifica wikitesto]

Descrizione simbolica in chiave esistenziale di un circo popolato da grossi topi, dove si trascina tristemente la vita.

Un vero uomo dovrebbe lavare i piatti[modifica | modifica wikitesto]

Caparezza va controcorrente, rispetto ai più retrivi stereotipi, sull'identikit dell'uomo ideale.

Io diventerò qualcuno[modifica | modifica wikitesto]

Imitando le melodie dello Zecchino d'Oro, di cui viene imitata una voce infantile, contiene una citazione iniziale sul programma politico del Fronte dell'Uomo Qualunque di Guglielmo Giannini nell'immediato dopoguerra. Traendo spunto dal qualunquismo, Caparezza individua il qualcunismo, del Fronte dell'Uomo Qualcuno, basato su valori opposti quali ignoranza, egocentrismo ed esibizionismo.

Eroe (storia di Luigi delle Bicocche)[modifica | modifica wikitesto]

Sulla melodia di Per un pugno di dollari denuncia sociale dell'eroe-operaio, costretto a lavorare per la libertà e in condizioni estremamente precarie, che per portare lo stipendio a casa deve sopportare la fatica e il continuo cambiamento di lavoro.

Bonobo Power[modifica | modifica wikitesto]

Chiusura sul bonobo, scevra da ogni sorta di convenzioni, incluse quelle di tipo religioso, sessuale, etnico, e quindi "l'evoluzione dell'uomo" moderno, avente pudore di fare cose da "scimmia".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. La rivoluzione del sessintutto – 4:59
  2. Ulisse (You Listen) – 4:00
  3. Non mettere le mani in tasca – 4:32
  4. Pimpami la storia – 4:13
  5. Ilaria condizionata – 3:43
  6. La grande opera – 4:50
  7. Vieni a ballare in Puglia – 3:59
  8. Abiura di me – 4:10
  9. Cacca nello spazio – 4:26
  10. Il circo delle pantegane – 3:47
  11. Un vero uomo dovrebbe lavare i piatti – 3:56
  12. Io diventerò qualcuno – 3:37
  13. Eroe (storia di Luigi delle Bicocche) – 4:06
  14. Bonobo Power – 3:19
Tour del caos – DVD bonus nell'edizione speciale
  1. La mia parte intollerante (Live)
  2. Pimpami la storia (Live)
  3. Ulisse (You Listen) (Live)
  4. Io diventerò qualcuno (Live)
  5. Cacca nello spazio (Live)
  6. Jodellavitanonhocapitouncazzo (Live)
  7. Abiura di me (Live)
  8. Non mettere le mani in tasca (Live)
  9. Stango e sbronzo (Live)
  10. Dalla parte del toro (Live)
  11. Torna Catalessi (Live)
  12. Eroe (storia di Luigi delle Bicocche) (Live)
  13. Vieni a ballare in Puglia (Live)
  14. Ilaria condizionata (Live)
  15. Vengo dalla Luna (Live)
  16. La rivoluzione del sessintutto (Live)
Extra
  1. Eroe (storia di Luigi delle Bicocche) (Video)
  2. Vieni a ballare in Puglia (Video)
  3. Abiura di me (Video)
  4. Io diventerò qualcuno (Video)
  5. Caos al 1º maggio
  6. Photogallery

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008) Posizione
massima
Italia[5] 3

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Mariano Prunes, Le dimensioni del mio caos, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 18 settembre 2013.
  2. ^ Caparezza presenta il nuovo album "Museica", Outune.net. URL consultato il 25 maggio 2014.
  3. ^ Le cifre degli album più venduti nel 2008, Musica e dischi, 11 febbraio 2009. URL consultato il 12 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 6 settembre 2012).
  4. ^ TOUR DEL CAOS in DVD!!![collegamento interrotto], Myspace, 29 aprile 2009. URL consultato il 21 marzo 2012.
  5. ^ Classifica settimanale WK 16 (dal 2008-04-14 al 2008-04-20), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]