Le conseguenze dell'amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le conseguenze dell'amore
Le conseguenze dell'amore.png
Toni Servillo nei panni di Titta Di Girolamo
Paese di produzione Italia
Anno 2004
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico, noir, thriller
Regia Paolo Sorrentino
Soggetto Paolo Sorrentino
Sceneggiatura Paolo Sorrentino
Produttore Domenico Procacci, Francesca Cima, Angelo Curti, Gennaro Formisano, Nicola Giuliano
Casa di produzione Fandango, Indigo Film, con la collaborazione di Medusa Film
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Luca Bigazzi
Montaggio Giogiò Franchini
Effetti speciali Stefano Marinoni
Musiche Pasquale Catalano
Scenografia Lino Fiorito
Costumi Ortensia De Francesco
Interpreti e personaggi
Premi

Le conseguenze dell'amore è un film scritto e diretto da Paolo Sorrentino uscito nelle sale cinematografiche il 24 settembre 2004 e presentato in concorso al 57º Festival di Cannes,[1] plurivincitore ai David di Donatello 2005, ai Nastri d'argento 2005 e ai Globi d'oro. A seguito delle premiazioni il film è stato riproposto nelle sale italiane.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Titta Di Girolamo è un uomo di cinquant'anni, che da otto vive una vita grigia e monotona all'interno dell'albergo in cui alloggia a Lugano, in Svizzera. Apparentemente non fa nulla, in realtà "lava" i soldi della mafia. Una donna anonima, che indossa sempre occhiali da sole, due volte a settimana, arriva con una valigia piena di denaro che Titta, grazie alla sua fedina penale pulita, provvede a depositare a suo nome in una banca. Soffre d'insonnia, è separato dalla moglie da 10 anni, ha 3 figli a cui spesso telefona ma che non gli vogliono parlare. Trascorre le giornate tra la hall e il bar dell'albergo; a volte si concede una passeggiata in città e una visita in un centro commerciale. Gli unici rarefatti contatti umani che ha sono quelli con il direttore dell'albergo, ogni primo del mese, e con una coppia anziana, ricchi ormai decaduti, con i quali gioca a carte. Molto colto ma poco propenso al dialogo, non saluta quasi mai la cameriera e spiazza in modo brillante nei colloqui le persone troppo curiose. Da 24 anni, ogni mercoledì mattina alle 10:00, si inietta una dose di eroina. Una volta all'anno si sottopone ad un procedura di "lavaggio" totale del sangue. Questa sua vita, fatta di azioni rigidamente preordinate, comincia a scomporsi quando inizia a parlare con la giovane barista dell'albergo, Sofia, che da tempo tentava di avere un dialogo con lui. Titta, in un appunto sul suo taccuino, ricorda a se stesso di "non sottovalutare le conseguenze dell'amore"; conseguenze che lo porteranno a ribellarsi al proprio destino di marionetta nelle mani di Cosa Nostra.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Le musiche originali sono curate da Pasquale Catalano. Tra i brani non originali sono presenti canzoni dei Lali Puna, dei Mogwai, dei Boards of Canada e di Ornella Vanoni.

  1. Pasquale Catalano - Intro (1:17)
  2. Lali Puna - Scary World Theory (4:45)
  3. Mogwai - Moses? - I Amn't (3:00)
  4. James - Hello (4:38)
  5. Pasquale Catalano - Titta (3:47)
  6. Isan - Scoop Rmx (5:12)
  7. Grand Popo Football Club - Arab Skank (3:51)
  8. Ornella Vanoni - Rossetto e Cioccolato (4:01)
  9. Pasquale Catalano - Le Conseguenze Dell'amore (7:32)
  10. Francesco Forni - Terapia Interrotta (2:39)
  11. Isan - Remegio (6:47)
  12. Terranova - Concepts (3:31)
  13. Boards of Canada - Gyroscope (3:37)
  14. Lali Puna - Satur-Nine (1:32)
  15. Pasquale Catalano - La Cava (2:42)
  16. Fila Brazillia - Subtle Body (9:02)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • 2005 - Italian Online Movie Awards
    • Miglior film italiano
    • Migliore attore protagonista a Toni Servillo

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Official Selection 2004, festival-cannes.fr. URL consultato il 9 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema