Le avventure di Ellery Queen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le avventure di Ellery Queen
Titolo originale The Adventures of Ellery Queen
Autore Ellery Queen
1ª ed. originale 1934
Genere Racconti
Sottogenere giallo
Lingua originale inglese
Protagonisti Ellery Queen
Serie I racconti di Ellery Queen
Seguito da Le nuove avventure di Ellery Queen

Le avventure di Ellery Queen è la prima raccolta di racconti polizieschi di Ellery Queen, pubblicata in volume nel 1934. I racconti erano stati pubblicati in precedenza su diverse riviste, Redbook, Mystery, Great Detective Stories e Mystery League fra il 1933 e il 1934, ad eccezione del primo della serie, scritto appositamente per l'edizione in volume.[1]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • L'avventura del viaggiatore africano (The Adventure of the African Traveler)
  • L'avventura dell'acrobata impiccata (The Adventure of the Hanging Acrobat)
  • L'avventura dell'un penny nero (The Adventure of the One-Penny Black)
  • L'avventura della signora barbuta (The Adventure of the Bearded Lady)
  • L'avventura dei tre zoppi (The Adventure of the Three Lame Men)
  • L'avventura dell'innamorato invisibile (The Adventure of the Invisible Lover)
  • L'avventura del portasigarette di tek (The Adventure of the Teakwood Case)
  • L'avventura del cane a due teste (The Adventure of the Two-Headed Dog)
  • L'avventura dell'orologio sotto la campana di vetro (The Adventure of the Glass-Domed Clock)
  • L'avventura dei sette gatti neri (The Adventure of the Seven Black Cats)
  • L'avventura del tea-party da pazzi (The Adventure of the Mad Tea-Party)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

"I primi racconti di Ellery Queen sono notevoli per la sostanza e la complessità delle trame [...] Alcuni dei racconti migliori della collezione sono gli ultimi."[2]
Ellery Queen (inteso come autore) definì L'avventura del tea-party da pazzi come il suo migliore racconto mai scritto. Nel 1975 la storia fu adattata per uno degli episodi della serie televisiva prodotta dalla NBC. La puntata, andata in onda il 30/10/1975, segue fedelmente la trama del racconto.[2]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ellery Queen, Le Avventure di Ellery Queen, traduzioni di Tina Honsel, Marcella Dallatorre, N.A., Hilja Brinis, Dafne Caminita, collana I Racconti di Ellery Queen (n. 1), Arnoldo Mondadori Editore, 1984, pp. 303.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Q.B.I. - "The Adventures of Ellery Queen", neptune.spaceports.com. URL consultato il 16 settembre 2011.
  2. ^ a b (EN) Michael E. Grost, A Guide to Classic Mystery and Detection, mikegrost.com. URL consultato il 16 settembre 2011.