Le Lettere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le Lettere
StatoItalia Italia
Fondazione1976 a Firenze
Fondata daFederico Gentile
SettoreEditoria
Sito web

Le Lettere è una casa editrice italiana con sede a Firenze, fondata nel 1976 dall'editore Federico Gentile, figlio del filosofo Giovanni Gentile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1976 dall'editore Federico Gentile (Napoli 1904 - Firenze 1996[1]), che lavorò a lungo alla Sansoni, la casa editrice fiorentina comperata dal padre, il filosofo Giovanni. Quando nel 1975 la storica Sansoni fu comprata dalla Rizzoli, Gentile decise di fondare insieme al figlio Giovanni (lo stesso nome del nonno)[2] "Le Lettere", specializzandola in pubblicazioni letterarie di carattere universitario: più di 1500 libri divisi in una quarantina di collane, dalla storia alla poesia, dall'arte alla narrativa.

Pubblica anche diciotto periodici specializzati tra cui Giornale critico della filosofia italiana, Lingua nostra, La rassegna della letteratura italiana, i bollettini annuali dell'Accademia della Crusca.[2]

Molti libri editi precedentemente dalla Sansoni sono ripubblicati dalla casa editrice, presso la quale è stata anche pubblicata l'Opera Omnia del filosofo Giovanni Gentile, terminata nel 1999. Dal 1994 è subentrata alla Mondadori nella pubblicazione delle Opere di Dante Alighieri per conto della società dantesca italiana.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morto Federico Gentile, Il Corriere della Sera, 21 maggio 1996
  2. ^ a b c Le Lettere, su treccani.it. URL consultato il 20 giugno 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianfranco Pedullà, Il mercato delle idee: Giovanni Gentile e la Casa editrice Sansoni, Il Mulino, Bologna, 1986

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]