Le 5000 dita del Dr. T

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le 5000 dita del Dr. T
Titolo originale The 5,000 Fingers of Dr. T
Paese di produzione USA
Anno 1953
Durata 92
Colore colore
Audio sonoro
Genere musical
Regia Roy Rowland
Soggetto Dr. Seuss
Sceneggiatura Dr. Seuss, Allan Scott
Produttore Stanley Kramer
Musiche Frederick Hollander
Scenografia Dr. Seuss
Interpreti e personaggi

Le 5000 dita del Dr. T. (The 5,000 Fingers of Dr. T) è un film del 1953 diretto da Roy Rowland.

È un musical di fantasia noto per essere stato uno dei migliori scritti da Theodor Seuss Geisel (il famoso "Dr. Seuss"), che creò la trama della storia, l'adattamento scenografico e le musiche. Il film ebbe un tale successo che venne riproposto nel 1958 con il titolo di Crazy Music con una nuova colonna sonora ad opera di Glen Roven.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La trama si svolge attorno a Bart Collins (Tommy Rettig), che vive con la giovane madre vedova Heloise (Mary Healy). La peggior cosa con cui Bart deve confrontarsi nella sua giovane vita sono le odiate lezioni di piano che è forzato a seguire sotto la dura tutela autorcatica del Dr. Terwilliker (Hans Conried). Bart ritiene che la propria madre sia caduta sotto la terribile e sinistra influenza di Terwilliker, e invita perciò a fargli visita l'idraulico August Zabladowski (Peter Lind Hayes), ma senza eccessivi risultati. Mentre sta svolgendo uno dei suoi noiosi esercizi, Bart cade in un sonno profondo e entra in un sogno fantastico e musicale.

Nel sogno, Bart è intrappolato nell'Istituto Terwilliker, dove l'insegnante di pianoforte è ora un pazzo dittatore che rinchiude tutti i musicisti che non suonano il pianoforte nelle prigioni del palazzo e che ha costruito un piano talmente grande da richiedere che Bart e altri 499 ragazzi schiavizzati (di modo da formare le famose 5000 dita) per suonarlo. La madre di Bart è stata ipnotizzata da Terwilliker, è diventata la sua assistente ed è intenzionata a sposarlo, e Bart trama per salvare sia se stesso che lei. Egli tenta di ritrovare Zabladowski, che qui è stato incaricato di installare tutte le strutture sanitarie dell'Istituto; dopo molto scetticismo ed esitazione, l'idraulico si convince ad aiutarlo. ("Dovremmo credere più spesso ai bambini. Dovremmo anche credere più spesso che essi mentono.") I due costruiscono un curioso marchingegno Air Wick per succhiare ogni sorta di suono che distruggerà il concerto iniziale d'inaugurazione del grande pianoforte dell'istituto. Il successo dell'operazione, porta i ragazzini in rivolta e consente a Bart e agli altri la fuga.

Il film si conclude con il ritorno a casa di Bart, Zabladowski infine sposa Heloise. Bart fugge dal piano e trionfalmente torna a giocare.

Musica[modifica | modifica sorgente]

La musica venne composta da Frederick Hollander (nato Friedrich Hollaender) sulla base di canzoni scritte dal Dr. Seuss, e la colonna sonora venne candidata agli Academy Award del 1953. Venne pubblicato a proposito un CD da El in associazione con la Cherry Red Records Ltd (ACMEM126CD), che includeva anche numerose canzoni non comprese all'interno del film:

  • My Favorite Note (Hans Conreid)
  • Oh! We Are the Guards (I gemelli siamesi sui pattini)
  • I Will Not Get Involved Parte 1 e 2 (Peter Lind Hayes)
  • Grindstone (Peter Lind Hayes)
  • Money (Peter Lind Hayes)
  • Terwilliker (Hans Conreid e Mary Healy)
  • I Will Not Go To Sleep (Hans Conreid)
  • Many Questions (Mary Healy)
  • One Moment Ago (Versione per coro ed orchestra)

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Tra gli altri personaggi sinistri si ricordano i gemelli siamesi sui pattini, uniti dalla loro barba, un uomo intrappolato in un gigantesco tamburo e un boia che si occupa della gestione dell'ascensore che canta ad ogni piano raggiunto la "The Elevator Song". Il guardiano delle pregioni è interpretato dall'ex puguile professionale Henry Kulky.
  • Il personaggio di Bart Collins venne più volte utilizzato dal Regno Unito per campagne pubblicitarie contro la droga.

Influenze in altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Bart e l'eroe Patrick McGoohan in The Prisoner tentano entrambi di scappare da un luogo ove sono tenuti prigionieri e viene a loro assegnato un numero.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema