Lawrence Tibbett

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lawrence Mervil Tibbett (Bakersfield, 16 novembre 1896New York, 15 luglio 1960) è stato un cantante e attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Lawrence Tibbett è stato uno dei grandi cantanti lirici del Metropolitan Opera House di New York dove debuttò nel novembre 1923 come Lavitsky in Boris Godunov (opera) con Fyodor Chaliapin e successivamente come Valentin in Faust (opera) con Giovanni Martinelli, in dicembre Marullo in Rigoletto con Giuseppe De Luca, Fléville in Andrea Chénier (opera) con Beniamino Gigli, Rosa Ponselle e Titta Ruffo, Silvio in Pagliacci (opera), nel 1924 Herald ne I Compagnacci di Primo Riccitelli, Herald in Lohengrin (opera), Moralès in Carmen (opera), Marquis D'Obigny ne La traviata con Amelita Galli-Curci, Schlemil in Les contes d'Hoffmann con Lucrezia Bori, Shchelkalov in Boris Godunov, nel 1925 Ford in Falstaff (Verdi) diretto da Tullio Serafin, Kothner in Die Meistersinger von Nürnberg e Ramiro in L'Heure espagnole, nel 1926 Neri ne La cena delle beffe di Umberto Giordano con Gigli diretto da Serafin, Tonio in Pagliacci, Wolfram in Tannhäuser (opera), Mercutio in Romeo e Giulietta (Gounod), Fra Melitone ne La forza del destino con la Ponselle, Martinelli ed Ezio Pinza, nel 1927 Manfredo ne L'amore dei tre re di Italo Montemezzi con la Bori diretto da Serafin, Eadgar nella prima assoluta di The King's Henchman di Deems Taylor diretto da Serafin, Dappertutto in Les contes d'Hoffmann, Alfio in Cavalleria rusticana (opera), Germont ne La traviata con la Galli-Curci, Gigli e diretto da Serafin, Telramund in Lohengrin, nel 1928 Escamillo in Carmen, Amonasro in Aida nella trasferta a Cleveland, nel 1929 Marcello ne La bohème e Jonny in Jonny spielt auf di Ernst Krenek, Jack Rance ne La fanciulla del West, nel 1931 Colonel Ibbetson nella prima assoluta di Peter Ibbetson di Deems Taylor con la Bori diretto da Serafin e Scarpia in Tosca (opera) con Giacomo Lauri-Volpi, nel 1932 Simon Boccanegra diretto da Serafin, nel 1933 Brutus Jones nella prima assoluta di The Emperor Jones di Louis Gruenberg diretto da Serafin, nel 1934 Wrestling Bradford nella prima assoluta di Merry Mount di Howard Hanson sempre con Serafin, nel 1935 Pasha nella prima assoluta di In the Pasha's Garden di John Laurence Seymour e Rigoletto con Lily Pons, nel 1936 Gianni Schicchi, nel 1937 Lindorf/Coppélius/Dappertutto/Dr. Miracle in Les contes d'Hoffmann e Guido in Caponsacchi di Richard Hageman diretto dal compositore, Iago in Otello (Verdi), nel 1938 Sir John Falstaff, nel 1943 Don Carlo ne La forza del destino diretto da Bruno Walter, nel 1944 Golaud in Pelléas et Mélisande (opera) con Bidu Sayão, nel 1946 Michele ne Il tabarro con Licia Albanese, nel 1949 Captain Balstrode in Peter Grimes (Britten) e nel 1950 Ivan Khovansky in Khovanshchina. Tibbett prese parte a 603 rappresentazioni del Met.

Al San Francisco Opera debutta nel 1927 come Ford in Falstaff e Neri Chiaramantesi ne La cena delle beffe di Giordano, nel 1928 Amonasro in Aida e Manfredo ne L'amore dei tre re di Montemezzi, Tonio in Pagliacci e debutta il ruolo del Barone Scarpia in Tosca, nel 1933 Giorgio Germont ne La traviata con Claudia Muzio e Brutus Jones in The Emperor Jones di Gruenberg, nel 1936 Gianni Schicchi, debutta il ruolo di Iago in Otello con Martinelli ed è Rigoletto, nel 1941 Figaro ne Il barbiere di Siviglia (Rossini) con la Sayão e Pinza e Simon Boccanegra diretto da Erich Leinsdorf, nel 1947 Golaud in Pelléas et Mélisande e nel 1949 Dappertutto/Dr. Miracle in Les contes d'Hoffmann.

Nel 1927 è king Eadgar nella prima trasmissione radiofonica lirica registrata in studio nella CBS con la ripresa nel Metropolitan di "The King's Henchman" di Taylor.

L'incontro con il cinema è stato occasionale, sebbene ricevesse una candidatura all'Oscar come migliore attore protagonista per Amore gitano (1930) di Lionel Barrymore. Il film era a colori ed è andato perduto, tranne qualche scena: viene oggi ricordato per essere stata l'unica apparizione a colori in un film di Stan Laurel e Oliver Hardy. Tibbett interpretò altri cinque film tra il 1930 e il 1936 come Passione cosacca con Grace Moore ed Il re dell'opera od Avventura di una notte con Virginia Bruce.

Al Wiener Staatsoper nel 1937 è Rigoletto.

Nel giugno 1946 tiene un concerto al Teatro La Fenice di Venezia.

Nel 1954 è César nella rappresentazione nel Majestic Theatre di New York di "Fanny" di Harold Rome.

La sua registrazione di Gershwin, Porgy and Bess con Helen Jepson diretta da Alexander Smallens è stata premiata con il Grammy Hall of Fame Award 2002.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64091483 LCCN: n83134131