Lavandula × intermedia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lavandino
Lavandula intermedia.jpg
Lavandula x intermedia coltivata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Lamiales
Famiglia Lamiaceae
Genere Lavandula
Specie Lavandula × intermedia
Nomenclatura binomiale
Lavandula × intermedia
Emeric ex Loisel.
Sinonimi

Lavandula hybrida

Nomi comuni

Lavandino

Il lavandino (Lavandula × intermedia Emeric ex Loisel.) è una pianta aromatica, ibrido tra L. angustifolia × L. latifolia.[1]

È coltivato industrialmente per la produzione di olii essenziali.

Cresce fino ai 600 m s.l.m. e tollera poco il freddo dell'inverno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maria Luisa Sotti, Maria Teresa della Beffa, Le piante aromatiche. Tutte le specie più diffuse in Italia, Milano, Editoriale Giorgio Mondadori, 1989, ISBN 88-374-1057-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 21589
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica