Laurent Lafitte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Laurent Lafitte nel 2017

Laurent Lafitte (Parigi, 22 agosto 1973) è un attore e umorista francese che lavora in campo cinematografico, televisivo e teatrale.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto al XVI arrondissement di Parigi, Laurent Lafitte ha iniziato la sua carriera all'età di 15 anni in un film TV per France 3 intitolato L'Enfant et le président. Grazie a questa esperienza si appassiona alla recitazione e inizia a studiare alla scuola di teatro Cours Florent e al Conservatoire national supérieur d'art dramatique di Parigi.

Ottiene una certa notorietà grazie alla sua partecipazione alla sit-com francese Classe mannequin. Si è poi trasferito a Londra per studiare alla Guildford School of Acting. Dopo due anni trascorsi in Inghilterra, torna in Francia e ottiene numerosi ruoli, ma sempre secondari, in varie produzioni cinematografiche e televisive. Ha recitato ne I fiumi di porpora di Mathieu Kassovitz e in Mon idole di Guillaume Canet. Con Canet inizia una proficua collaborazione che lo porta a recitare anche in Non dirlo a nessuno e Piccole bugie tra amici.

Parallelamente continua a perseguire una carriera teatrale; nel 2008 è protagonista del one man show Laurent Lafitte, comme son nom l'indique. Ha raggiunto 100 spettacoli al Palais des glaces di Parigi e ha vinto il premio Raimu nella categoria one man show.

Nel gennaio 2012 si unisce come residente alla Comédie-Française. Nello stesso anno è protagonista assieme a Omar Sy nella commedia Due agenti molto speciali. Nel 2013 viene diretto da Michel Gondry in Mood Indigo - La schiuma dei giorni. Nel 2016 affianca Isabelle Huppert in Elle, in concorso alla 69ª edizione del Festival di Cannes, di cui ha presentato la cerimonia d'apertura e di chiusura.[1]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Laurent Lafitte, Master of ceremonies at the 69th Festival de Cannes, festival-cannes.com. URL consultato il 30 aprile 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN220659365 · ISNI (EN0000 0003 7186 6576 · LCCN (ENno2011194957 · GND (DE1050475224 · BNF (FRcb150066704 (data) · BNE (ESXX5332806 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2011194957