Latin Lover (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Latin Lover
Latin Lover 2015.jpg
La famiglia riunita a tavola
Paese di produzioneItalia
Anno2015
Generecommedia
RegiaCristina Comencini
SoggettoCristina Comencini
SceneggiaturaCristina Comencini, Giulia Calenda
ProduttoreLionello Cerri
Casa di produzioneLumière & Co., Rai Cinema
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaItalo Petriccione
MontaggioFrancesca Calvelli
MusicheAndrea Farri
CostumiAlessandro Lai
Interpreti e personaggi

Latin Lover è un film del 2015, diretto da Cristina Comencini.

È l'ultimo film in cui ha recitato Virna Lisi, morta pochi mesi dopo la fine delle riprese, e a lei dedicato.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Saverio Crispo, uno dei più grandi attori del cinema italiano, è morto da dieci anni. Le sue quattro figlie, avute da mogli diverse in altrettante parti del mondo, si radunano nella grande casa del paesino pugliese dove l'attore è nato e morto per una serie di eventi organizzati per il decennale della sua scomparsa. C'è la figlia italiana Susanna con il compagno Walter, montatore degli ultimi film di Saverio, di cui è fidanzata clandestinamente; la figlia francese Stéphanie, con il più piccolo dei tre figli avuti da tre padri diversi; la figlia spagnola Segunda, l'unica sposata; l'ultima figlia svedese Solveig che il padre non ha quasi mai visto.

Ci sono anche le due vedove, la prima moglie italiana Rita e la seconda moglie spagnola Ramona. Nessuna delle figlie ha conosciuto veramente il grande padre, ma ognuna lo ha mitizzato e amato nelle diverse fasi della sua trionfale carriera.

Alla fine si presenta anche la quinta figlia, americana, Shelley.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il trailer è uscito in anteprima sul sito dell'Ansa.[1]

Il film è uscito nelle sale cinematografiche il 19 marzo 2015.

Errori[modifica | modifica wikitesto]

Nella scena della conferenza stampa vi è un piccolo errore di montaggio: Stéphanie si accorge che i cavalieri con i nomi di mogli e figlie sono disposti in modo erroneo, così ognuna prende il proprio cavaliere e lo scambia con l'altra. Si vede che il cavaliere con il nome di Susanna arriva nelle mani di Angela Finocchiaro, ma subito dopo la sorella Segunda la chiama e gli passa (nuovamente) il cavaliere con scritto "Susanna Crispo".

Quando Ramona, calva, si infila la parrucca per andare alla proiezione, questa parrucca scompare quando lei sta assistendo alla proiezione.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Latin Lover, il trailer in esclusiva per Ansa.it, ansa.it, 29 gennaio 2015. URL consultato il 3 agosto 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema