Last Resort (Papa Roach)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Last Resort
Papa Roach-Last Resort.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaPapa Roach
Tipo albumSingolo
Pubblicazione18 settembre 2000
Durata3:19
Album di provenienzaInfest
GenereNu metal
Rap metal
EtichettaDreamworks
ProduttoreBrett Walshaw
Registrazione1999
FormatiSingolo
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[1]
(vendite: 25 000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 400 000+)
Papa Roach - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
(2001)

Last Resort è il singolo di debutto dei Papa Roach contenuto nell'album Infest del 2000 e pubblicato dalla Dreamworks il 18 settembre 2000.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Il testo parla del suicidio e dei motivi per i quali lo si compie, per questo motivo e per altre volgarità come la parola "fuck" la canzone è stata censurata.

Il riff principale sembra essere un campionamento ripetuto proveniente dalla canzone "Gengis Khan" degli Iron Maiden.[3] Comunque, i Papa Roach hanno sempre negato di aver campionato o plagiato la canzone.[4]

La prima versione di Last Resort, insieme a quelle di Broken Home e She Loves Me Not, faceva parte del demo composto nel 1999 per la Warner Bros.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip mostra i Papa Roach che si esibiscono dal vivo circondati dai loro fan, ed inquadrature di questi ultimi nelle loro stanze e in momenti di depressione. Inoltre appaiono numerosi poster della stazione radio di Sacramento 98 Rock, la quale aiutò i Papa Roach ad iniziare la loro carriera.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Last Resort
  2. Broken Home (Live Radio 1 Evening Session)
  3. Dead Cell (Live Radio 1 Evening Session)
  4. Last Resort (video)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2000) Posizione
massima
Canada[5] 15
Regno Unito[6] 3
Stati Uniti (Mainstream Rock Tracks)[7] 4
Stati Uniti (Modern Rock Tracks)[8] 1
Stati Uniti[9] 57

Mash-up[modifica | modifica wikitesto]

Popolarità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 26 marzo 2018.
  2. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. Digitare "Papa Roach" in "Keywords", dunque premere "Search".
  3. ^ Papa Roach's 'Last Resort' - Discover the Sample Source, su WhoSampled. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  4. ^ Tobin Esperance of Papa Roach : Songwriter Interviews, su www.songfacts.com. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  5. ^ Rock/Alternative - Volume 71, No. 19, September 11 2000, RPM. URL consultato il 28 novembre 2010.
  6. ^ (EN) PAPA ROACH, su officialcharts.com. URL consultato il 02 ottobre 2016.
  7. ^ (EN) Papa Roach - Chart history | Mainstream Rock Songs, su billboard.com. URL consultato il 02 ottobre 2016.
  8. ^ (EN) Papa Roach - Chart history | Alternative Songs, su billboard.com. URL consultato il 02 ottobre 2016.
  9. ^ (EN) Papa Roach - Chart history | Billboard Hot 100, su billboard.com. URL consultato il 02 ottobre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]