Lassa Pur Ch'el Mund El Disa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lassa pur ch'el mond el disa
Artista Giovanni D'Anzi
Autore/i Giovanni D'Anzi, Alfredo Bracchi
Genere Valzer
Canzone popolare
Stile dialettale milanese
Data 1939
Durata 02:20

Lassa pur ch'el mond el disa (ma Milan l'è on gran Milan) è una canzone milanese scritta in musica da Giovanni D'Anzi e in parole da Alfredo Bracchi nel 1939.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il grande successo ottenuto da Oh mia bela Madunina nel 1934, Lassa pûr ch'el mund el disa si presentò da subito come un vero e proprio inno all'orgoglio cittadino, una canzone che celebra l'essenza della "milanesità". Il ritornello dice appunto: "lascia pure che il mondo dica, ma Milano è una grande Milano".

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Se sa che a parlà de Milan se fa minga fadiga
con tanti argoment per i mann el discors el scarliga
ciappem per esempi i semafor, che gran maraviglia
te par de vedé tanta gent a ballà la quadriglia.

Lassa pur ch'el mond el disa, ma Milan l'è on gran Milan
Pòrta Cicca e la Bovisa, che dintorni pròppi san
e la nebbia che bellezza, la va giò per i polmon,
e quand fiocca, che giòia, gh'è el Parco e i Bastion
per scià senza andà al Mottaron,
fa nagòtt se poeu pioeuv e andemm giò a tomborlon
in la poccia a poccià el panetton.

Se sa che a Milan gh'è in progett la metropolitana
però ogni dì sto progett semper puu el s'allontana
in cambi num semm che in pittura Milan l'ha faa scoeula
gh'è intorna domà cartellon del formagg Gorgonzoeula.

Lassa pur ch'el mond el disa, ma Milan l'è on gran Milan
el Carrobi e la via Brisa e el carrett dei ciappacan
se te vet sul Monte Merlo, par de vess a San Vincent,
cosa l'è Monte Carlo, Sanremo e Menton
in confront de l'Olòna e el Tombon
A Paris ch'è la Senna
e 'l Danubi l'è blu
ma a Milan gh'è el navili e poeu puu.
Lassa pur...
Lassa pur ch'el mond el disa
ma a Milan se stà benon
on bel piatt de busecca con dent i borlott
e on òss buss cont intorna el risòtt
e on litròtt de quel bon, cont on bel minestron
fann content ogni milaneson.

Fatti legati alla canzone[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella canzone, la seconda strofa dice: "si sa che a Milano è in progetto la metropolitana, ma ogni giorno questo progetto sempre di più si allontana!". Il riferimento è ai ritardi nella realizzazione del progetto, che, presentato nel 1913, era stato approvato solo 20 anni dopo nel 1933, cosicché all'epoca della canzone di D'Anzi e Bracchi erano già trascorsi parecchi anni. L'allora unica linea della metropolitana milanese verrà finalmente inaugurata ed entrerà in funzione solo nel 1964, ben 51 anni dopo quel primo progetto.
  • La canzone è stata spesso "personalizzata" per applicarla anche ai paesi situati intorno a Milano o comunque in Lombardia, cambiando le strofe per raccontare le bellezze della località in questione e adattando le parole del ritornello in: "Lassa pur ch'el mond el disa, ma - nome della cittadina - l'è un bel paes".
  • una variante personalizzazione fuori dalla Lombardia è presente a Sant'Ambrogio di Torino, dove dagli anni '40 la tradizione popolare ricorda su questa melodia il ritornello al quale aggiunge un testo in dialetto piemontese, e dove il ritornello diventa: "Lassa pûr ch'el mund a disa, Sant'Ambreus l'è Sant'Ambreus....."

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni D'Anzi, Le Canzoni Milanesi di Giovanni D'Anzi, Curci Libri

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]