Lasciateci vivere!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lasciateci vivere!
Titolo originaleLet Us Live
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1939
Durata68 min.
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico, thriller
RegiaJohn Brahm
Soggettostoria Murder in Massachusetts di Joseph F. Dinneen
SceneggiaturaAnthony Veiller e Allen Rivkin
ProduttoreWilliam Perlberg
Casa di produzioneColumbia Pictures Corporation
Distribuzione (Italia)EIA (1941)
FotografiaLucien Ballard
MontaggioAl Clark
MusicheKarol Rathaus
Louis Silvers (musiche di repertorio, non accreditato)
ScenografiaLionel Banks
CostumiKalloch
Interpreti e personaggi

Lasciateci vivere! (Let Us Live) è un film del 1939 diretto da John Brahm.

È ispirato alla storia vera di due tassisti che erano stati riconosciuti da alcuni testimoni come due dei tre assassini di un uomo. I due vennero arrestati e, solo dopo molte vicissitudini, rilasciati.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Due tassisti sono accusati di omicidio e per quanto protestino la loro innocenza vengono condannati a morte. La fidanzata di uno di loro insieme all'avvocato lotta per dimostrarne l'innocenza prima che la sentenza venga eseguita.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Columbia Pictures Corporation. Venne girato nei Columbia/Sunset Gower Studios - al 1438 di N. Gower Street, a Hollywood[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Columbia Pictures, venne presentato in prima a New York il 29 marzo 1939[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema