Larry Nocella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carmelo "Larry" Nocella
NazionalitàItalia Italia
GenereJazz
Rock progressivo
Fusion
Musica sperimentale
Periodo di attività musicale1969 – 1989
Strumentosassofono tenore
GruppiArea

Carmelo Nocella detto Larry (Battipaglia, 18 dicembre 1949Torino, 10 maggio 1989) è stato un sassofonista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò Flauto Traverso a Napoli al Conservatorio di San Pietro a Majella e da ragazzo anche il trombone e il clarinetto. Si avvicinò al jazz ascoltando Sonny Rollins, Charlie Parker, Gerry Mulligan, John Coltrane, e passò al sax tenore che divenne il suo strumento principale a 18 anni. Sassofonista dotato di una carica espressiva e sonora unica di un fraseggio personale ma ben radicato nella storia dello strumento, lo si può annoverare tra i più grandi jazzisti italiani e tra i grandi a livello internazionale. Era dotato di orecchio assoluto e il suo bagaglio musicale e umano era unico. Dopo essersi esibito come solista in vari gruppi jazz e in numerosi jazz club e Festival con tanti grandi del jazz tra cui Kenny Clarke a Parigi, entrò negli Area e registrò il primo album dopo la morte di Demetrio Stratos, Tic & Tac; venne poi notato da Pino Daniele con cui registrò gli album Sció live e Ferryboat; a causa delle precarie condizioni di salute suonò solo in una canzone dell'album Bonne soirée. Rimangono memorabili i concerti jazz al Capolinea di Milano e il concerto live che si tenne a Napoli nel 1980 nel Cortile del Maschio Angioino da cui venne pubblicato un disco "Live". Torino, la sua città di adozione, gli dedicò un jazz club il "Larry". Morì nel 1989 a Torino a causa della cirrosi epatica a solo 39 anni d'età.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]