Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Larissa (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Larissa è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2].

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Continua l'antico nome greco Λαρισα (Larisa), tratto dal nome dell'omonima città della Tessaglia[3][4], la cui etimologia è dibattuta; fra i vari termini a cui viene ricondotto vi sono λάριξ (lárix, "larice"), λαρος (laros, "gabbiano" o "cormorano"), laros ("dolce", "piacevole")[4] o λαρισα (larisa, "cittadella", significato analogo a quello del nome spagnolo Almudena)[3].

Il nome è presente nella mitologia greca, dove Larissa (probabilmente una figura nata per dare un eponimo alla città greca) era la madre, oppure la figlia, di Pelasgo[4]; a tale figura è ispirato il nome di Larissa, un satellite di Nettuno.

In Italia il suo uso è molto scarso[2]; il nome, nella forma Лариса (Larisa), è tipico della Russia, dove è usato in onore della martire del IV secolo così chiamata (che, secondo alcune ipotesi, altro non sarebbe che un adattamento in chiave cristiana della ninfa greca)[4]. In lingua inglese il nome è stato utilizzato a partire dal XX secolo[5].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Una santa Larissa (o Beride), martire in Crimea sotto Atanarico, è venerata dalla Chiesa ortodossa ed è commemorata il 26 marzo[3][6][7]. Per le altre confessioni crstiane il nome è adespota, e l'onomastico ricade quindi il 1º novembre, in occasione di Ognissanti.

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Larisa[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Accademia della Crusca, p. 668.
  2. ^ a b La Stella T., p. 213.
  3. ^ a b c d e f g h i j (EN) Larisa, su Behind the Name. URL consultato il 25 agosto 2015.
  4. ^ a b c d Sheard, p. 339.
  5. ^ (EN) Larissa, su Behind the Name. URL consultato il 25 agosto 2015.
  6. ^ Santa Larissa (Beride), su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 25 agosto 2015.
  7. ^ (EN) Martyr Larissa the laywoman in the Crimea, su Orthodox Church in America. URL consultato il 2 maggio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi