Lara Malsiner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lara Malsiner
20150207 Skispringen Hinzenbach Lara Malsiner 4241.jpg
Lara Malsiner a Hinzenbach nel 2016
Nazionalità Italia Italia
Altezza 168 cm
Peso 59 kg
Salto con gli sci Ski jumping pictogram.svg
Squadra Fiamme Gialle
Palmarès
Olimpiadi giovanili 0 0 1
Mondiali juniores 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 24 marzo 2019

Lara Malsiner (Vipiteno, 14 aprile 2000) è una saltatrice con gli sci italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originaria di Ortisei (BZ)[1], Lara Malsiner è sorella minore di Manuela, classe 1997, a sua volta saltatrice con gli sci.

Formatasi agonisticamente nelle file dello Sci Club Gardena, ha iniziato a competere nel salto con gli sci a partire dalla stagione 2009-2010, sotto la guida dei tecnici Romed Moroder e Fabian Ebenhoch[2][3].

Nella stagione 2011-2012 entra a far parte della squadra del comitato FISI altoatesino[4] e il 25 febbraio 2012 esordisce nei circuiti di gara FIS, piazzandosi 15^ in una gara junior tenutasi sul trampolino HS66 di Kranj. Cinque giorni prima aveva inoltre vinto il titolo italiano per la categoria ragazzi[5]

Il 27 ottobre 2013 debutta ai campionati italiani assoluti di Predazzo, piazzandosi quinta[6]. Un anno dopo migliora tale risultato, chiudendo al quarto posto[7].

Tra il 2013 e il 2015 compete perlopiù in Alpen Cup e in gare giovanili, migliorando progressivamente il proprio rendimento: nella stagione 2014-2015 coglie i suoi migliori risultati in tali categorie, vincendo la gara OPA (Organisation der Alpenländer-Skiverbände)[8] disputata il 21 febbraio 2015 a Seefeld e piazzandosi regolarmente tra le prime dieci nelle tappe di coppa (conquistando inoltre due terzi posti a Chaux-Neuve e Tschagguns e un secondo posto a Seefeld).

Tali risultati le valgono la convocazione in nazionale maggiore per la stagione 2015-2016[9]: nel periodo estivo continua a competere in Alpen Cup, chiudendo sempre tra le prime dieci; al contempo debutta in FIS Cup e in Coppa Continentale, andando subito a punti. Il 26 ottobre 2015 conquista la medaglia di bronzo ai campionati italiani di Predazzo[10] e il 4 dicembre successivo debutta in Coppa del Mondo, concludendo al 30º posto la tappa di Lillehammer e raccogliendo così il suo primo punto ai fini della classifica del massimo circuito.

Il 9 gennaio 2016 a Žiri conquista la prima vittoria in Alpen Cup; poco più di un mese dopo, il 16 febbraio 2016, è medaglia di bronzo nella gara individuale delle Olimpiadi giovanili invernali di Lillehammer. Ai mondiali di Lahti 2017, suo esordio iridato, si è classificata 37ª nel trampolino normale.

Ai XXIII Giochi olimpici invernali di Pyeongchang 2018, suo esordio olimpico, si è classificata 15ª nel trampolino normale.

Nel dicembre 2018 entra a far parte del Gruppi Sportivi Fiamme Gialle[11]. L'anno successivo ai Mondiali di Seefeld in Tirol 2019 è stata 14ª nel trampolino normale, 8ª nella gara a squadre e 8ª nella gara a squadre mista.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Olimpiadi giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali juniores[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 medaglia:

Coppa del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 18ª nel 2019

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 medaglia:
    • 1 bronzo (trampolino normale nel 2015)

Campionati italiani ragazzi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 medaglia:
    • 1 oro (trampolino normale nel 2012)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]