Lamiera bugnata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lamiere con differente bugnatura, a sinistra del tipo "diamantato" a destra del tipo "mandorlato"

La lamiera bugnata viene realizzata attraverso la punzonatura di una normale lamiera piana al fine di creare dei rilievi a forma di rombo, losanga o ellisse, i quali possono essere disposti in modo differente, nel caso siano alternati singolarmente nei due assi, si parla di "diamantato" (il rapporto tra superficie bugnata e non bugnata è inferiore al 50%), mentre qualora siano disposti a coppie parallele in modo da formare quadrati, i quali saranno disposti in direzioni tangenti tra loro allora si parla di "mandorlato" (il rapporto tra superficie bugnata e non bugnata è superiore al 50%) Le lamiere bugnate vengono prodotte in acciaio zincato o inossidabile, alluminio o rame.

La bugnatura conferisce alla lamiera maggiore rigidità, proprietà antisdrucciolo e maggior resistenza al calpestio. Gli stessi risultati possono essere ottenuti mediante laminazione, al prezzo di un maggior peso. I principali campi di applicazione delle lamiere bugnate sono l'edilizia, per la ricopertura di camminamenti e il rinforzo di pareti e altri elementi architettonici verticali, l'impiantistica e i mezzi di trasporto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]