Lago Missoula

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lago Missoula
Missoula Glacial Missoula shorelines on Mount Sentinel.jpg
Le linee di livello lasciate dal lago sul Monte Sentinel
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Coordinate 46°56′20.04″N 114°08′38.4″W / 46.9389°N 114.144°W46.9389; -114.144Coordinate: 46°56′20.04″N 114°08′38.4″W / 46.9389°N 114.144°W46.9389; -114.144
Dimensioni
Superficie 7 770 km²
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Lago Missoula
Lago Missoula

Il lago Missoula o lago glaciale Missoula (in inglese Glacial Lake Missoula) fu un lago proglaciale preistorico che occupò parte del territorio dell'attuale Montana occidentale (Stati Uniti d'America), esistito in forma intermittente alla fine dell'ultima era glaciale fra 15 000 e 13 000 anni fa. Era caratterizzato da una superficie di circa 7 770 km² ed una portata di circa 2 100 km³ d'acqua, pari a metà del volume del lago Michigan.[1]

Il lago si era originato per effetto di una diga glaciale sul fiume Clark Fork, formata dallo sconfinamento meridionale di una lingua della calotta glaciale della Cordigliera dentro la zona nord-occidentale dell'Idaho chiamata il "Manico di padella dell'Idaho" (Idaho Panhandle, presso l'attuale località di Clark Fork all'estremità orientale del Lago Pend Oreille). La diga glaciale era alta normalmente quasi 610 m, inondando le vallate del Montana occidentale, approssimativamente 320 km in direzione est. Si trattava del più vasto lago conosciuto formato da una diga glaciale.[2]

Il periodico cedimento della diga glaciale diede luogo alle cataclismatiche inondazioni di Missoula, che per quasi 40 volte in un intervallo di 2 000 anni si propagarono attraverso la regione di Eastern Washington (la zona dello Stato di Washington ad est della catena delle Cascate) e lungo la gola del fiume Columbia. L'effetto cumulativo delle inondazioni fu di scavare 210 km³ di materiale (löss, sedimento e basalto) dalle terre erosive di Eastern Washington (le cosiddette Channeled Scablands), trasportandolo poi fino a valle.[3] La caratteristica saliente di queste inondazioni è di aver prodotto canyon e altre grandi formazioni geologiche attraverso cataclismi piuttosto che mediante processi graduali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) David Alt, Donald W. Hundman, Northwest Exposures: A Geologic History of the Northwest, Mountain Press, 1995, ISBN 0-87842-323-0.
  • (EN) Bruce N. Bjornstad, On the Trail of the Ice Age Floods : A Geological Field Guide to the Mid-Columbia Basin, Sandpoint, Idaho, Keokee Books, 2006, ISBN 1-879628-27-9.
  • (EN) John Eliot Allen, Marjorie Burns e Sam C. Sargent, Cataclysms on the Columbia: a layman's guide to the features produced by the catastrophic Bretz floods in the Pacific Northwest, Portland, OR, Timber Press, 1987, ISBN 0-88192-067-3.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

     Calotta glaciale della Cordigliera

     massima estensione del Lago Missoula (orientale) e del lago Columbia (occidentale)

     aree investite dalle inondazioni del Missoula e del Columbia

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America