Laephotis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Laephotis
Immagine di Laephotis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Tribù Vespertilionini
Genere Laephotis
Thomas, 1901
Specie

Vedi testo

Laephotis (Thomas, 1901) è un genere di pipistrelli della famiglia dei Vespertilionidi, comunemente noti come orecchioni africani.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Laephotis appartengono pipistrelli di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 45 e 59 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 32 e 38 mm, la lunghezza della coda tra 35 e 47 mm e un peso fino a 7,7 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio presenta un rostro sottile e non piatto, mentre le arcate zigomatiche sono lunghe e quasi parallele. I denti sono simili a quelli del genere Histiotus.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 1 2 2 1 1 3
3 2 1 3 3 1 2 3
Totale: 32
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

I rappresentanti di questo genere sono molto simili a quelli del genere Histiotus. Le parti dorsali variano dal fulvo-olivastro al bruno ramato, mentre quelle inferiori dal marrone chiaro al grigio. Il muso è privo di peli, solitamente scuro e appiattito, talvolta con dei cuscinetti carnosi sui lati della bocca. Le orecchie sono enormi, arrotondate e separate, sebbene i margini interni siano molto vicini tra loro. Possono essere mantenute erette oppure piegate lateralmente ad angolo retto con la testa. Il trago è a forma di mezzaluna, con l'estremità arrotondata e un lobo alla base del bordo posteriore. La coda è lunga ed è inclusa completamente nell'ampio uropatagio.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il genere è diffuso nell'Africa subsahariana.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 4 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Novak, 1999
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Laephotis, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi