Ladislav Novák (poeta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ladislav Novák

Ladislav Novák (Turnov, 4 agosto 1925Třebíč, 28 luglio 1999) è stato un poeta e pittore ceco, fino al 1993 cecoslovacco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato all'università di Praga,[1] inizia a scrivere poemi surrealisti (nel 1968 pubblica una raccolta, Textamenty), per poi utilizzare più frequentemente l'onomatopea. Intorno agli anni sessanta, assieme ai colleghi Jiří Kolář e Josef Hiršal, tenta una sorta di «poesia sperimentale»:[1] tra gli altri poemi spicca la pubblicazione del 1969, La liquefazione del geometra Cartesio e la sua vita successiva allo stato liquido. Le sue opere - oltre a scrivere, Novák dipinse diversi quadri - si scontrano col regime comunista, anche nella sua stessa Cecoslovacchia, trovando maggior fortuna nell'Europa occidentale e negli Stati Uniti d'America.[1][2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Pocta Jacksonu Pollockovi (1966)
  • Závratě (1968)
  • Textamenty (1968)
  • La liquefazione del geometra Cartesio e la sua vita successiva allo stato liquido (1969)
  • Receptář (19??)
  • Bouřková mračna (1993)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Ladislav Novak, Artantide.com.
  2. ^ Ladislav Novák, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN12627174 · ISNI (EN0000 0001 1856 0215 · LCCN (ENn94024356 · GND (DE119448688 · BNF (FRcb15597389p (data) · ULAN (EN500202709