Lada Granta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lada Granta
Lada Granta 2.JPG
Descrizione generale
Costruttore Russia  Lada
Tipo principale Berlina
Altre versioni Familiare
Produzione dal 2011
Sostituisce la Lada-Vaz Kalina
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 3926 a 4260 mm
Larghezza 1700 mm
Altezza 1500 mm
Passo 2476 mm
Massa da 1080 a 1115 kg
Altro
Assemblaggio Togliatti e Iževsk
Altre antenate Lada 2107
Lada-Vaz Samara
Auto simili Dacia Logan
Daewoo Nexia
Daewoo Lanos
Fiat Albea
Hyundai Accent
Lada Granta сзади.jpg

La Lada Granta è un'autovettura di segmento B prodotta dalla casa automobilistica russa Lada a partire dalla fine del 2011. Nasce come una berlina erede dei modelli 2107[1] e Kalina.[2]

Nel 2014 alla versione berlina si affianca la versione a cinque porte con portellone posteriore mentre nel 2018 subisce un restyling.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Granta nasce come piccola berlina destinata prevalentemente al mercato russo e ai mercati est europei; è basata su una versione rivista del pianale della precedente Lada Kalina ed è stata sviluppata insieme alla Autocomponent Engineering di Orbassano mentre il gruppo motorizzazioni e trasmissioni viene fornito da Renault.[3] La presentazione ufficiale del modello avviene nel 2011 e le vendite partono in Russia il 1 dicembre del 2011. La produzione avviene nello storico impianto di Togliatti. Nel 2012 viene annunciato l'export verso i mercati dell'Europa dell'Est e viene valutata la possibilità di vendita anche nel resto dell'Europa dove il marchio Lada continuava ad essere presente tramite una piccola rete di concessionarie che importavano la fuoristrada Niva e le utilitarie Kalina.[4]

Durante lo sviluppo la Lada progettó anche delle varianti con carrozzeria liftback a 5 porte e station wagon ma entreranno in produzione solo dopo diversi anni a causa del crollo del mercato russo e delle difficoltà finanziarie in cui versava la AvtoVAZ (proprietaria del marchio Lada).

La versione Liftback con portellone

Nei primi mesi la vettura riceve una ottima accoglienza sul mercato locale e per far fronte alle richieste nel settembre del 2012 viene allestita una seconda linea di produzione anche nell'impianto Lada Iževsk (la ex IžAvto).

Al debutto la vettura era disponibile nella versione Standard dotata di 1 airbag, paraurti non verniciati, motore 1.6 a benzina serie 1183 8V con cambio manuale a 5 marce mentre la versione Lux era dotata di cambio automatico Jatco, climatizzatore, navigatore GPS, autoradio, sensori luci esterne, sensori di parcheggio, sensore pioggia, cerchi in lega da 15", servosterzo elettrico, ABS con BAS, doppio airbag frontale, vetri elettrici, sistemi di riscaldamento (sedili anteriori, specchi retrovisori, parabrezza).

Al top di gamma c'era la versione Norma che aveva lo stesso equipaggiamento della versione Lux ma era disponibile con il motore 1.6 benzina 16V Renault ed era abbinata ad una trasmissione manuale a 5 rapporti Renault.

Successivamente venne introdotta la versione Sport dotata di tutte le opzioni della versione Lux e di alcuni accessori specifici come il motore 1.6i 16V potenziato a 120 CV, cambio e sospensione modificati, cerchi in lega da 16", freni, sedili e volante specifici.

Nel marzo 2014 viene presentata la Granta Liftback, versione con portellone posteriore e cinque porte con bagagliaio più capiente e motore benzina 1.6 16V Renault; questa versione viene prodotta presso l'impianto di Iževsk.[5]

Restyling 2018[modifica | modifica wikitesto]

La Granta berlina ristilizzata

Nell'agosto 2018 viene presentato il restyling della gamma che vede l'introduzione delle inedite varianti hatchback 5 porte e station wagon; il frontale viene completamente ridisegnato dal designer Steve Mattin e introduce il nuovo family feeling con la calandra nera stilizzata ad X con i bordi cromati, nuovi paraurti e fanali, retrovisori che integrano gli indicatori laterali di direzione e nella coda debutta un nuovo portellone, il nuovo logo Lada a caratteri cubitali, nuove grafiche per i fanali e nuovi fascioni paracolpi. Gli interni presentano una plancia tutta nuova dal design più moderno e nuove sellerie.[6] Le versioni con carrozzeria hatchback e station wagon non sono altro che le vecchie Lada Kalina nelle omologhe versioni: la Lada infatti decise di ristilizzarle e uniformarle alla gamma Granta pensionando definitiva la vecchia gamma. Le Granta 5 porte e wagon conservano lo stesso design al posteriore delle Kalina con la differenza del nuovo logo Lada a caratteri cubitali. Il muso invece e gli interni invece son gli stessi delle Granta berlina e liftback.[7]

Motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

All'uscita sul mercato sono stati resi disponibili 4 motori:

  • 1.6i 8V 81 c.v. (132Nm);
  • 1.6i 8V 89 c.v. (140Nm);
  • 1.6i 16V 98 c.v. (145Nm);
  • 1.6i 16V 120 c.v. (154Nm).

La versione "Standard" ha il vecchio motore a 8 valvole (11183, preso dalla Kalina) mentre le versioni "Norma" e "Lux" hanno già i nuovi motori, uno a 8 valvole (11186 costruito specialmente per la Granta) e l'altro bialbero a 16 valvole (21126 che è stato preso dalla Priora e ha una coppia di 145 Nm e una potenza di 98 CV). Esiste anche la versione "Sport" dotata del motore 1.6i 16V 120 c.v. (154Nm)

Tutti i motori corrispondono alle norme Euro 4 per il mercato russo e alle norme Euro 5 per quello europeo (il modello viene venduto in Francia).

Sono disponibili 3 cambi: la versione "Standard" ha il vecchio cambio manuale a 5 marce, mentre le versioni "Norma" e "Lux" sono disponibili con il nuovo cambio manuale a 5 marce (2181 con il comando a cavi) e con il cambio automatico Jatco (che viene utilizzato anche dalla Nissan).

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Standard Norma Lux
Tipo principale Berlina 3 volumi
Posti 5
Lunghezza, mm 4 260
Larghezza, mm 1 700
Altezza, mm 1 500
Passo, mm 2 476
Interasse delle ruote anteriori, mm 1 430
Interasse delle ruote posteriori, mm 1 426
Sbalzo anteriore, mm 804
Sbalzo posteriore, mm 980
Bagagliaio, l. 480
Massa, kg 1 040 1 080 1 115
Massa massima, kg 1515 1555 1575
Massa del rimorchio, kg* 900 / 450
Coefficiente Cx 0,367 0,367 0,353
Motore Benzina
Codice del motore VAZ-11183 VAZ-11186 VAZ-21126
Disposizione anteriore
Cilindri 4, in linea
Cilindrata, cm3 1597
Alesaggio/corsa, mm 82,0 / 75,6
Rapporto di compressione 9,8 10,5 11,0
Valvole 8 8 16
Potenza massima, CV/kW/RPM 81 / 59 / 5200 89 / 64 / 5100 98 / 72 / 5600
Coppia massima, Nm/RPM 132 / 2900 140 / 3800 145 / 4000
Cambio 5 marce manuale, 4 marce automatico
Trazione anteriore
Sospensione anteriore MacPherson
Sospensione posteriore Traversa a molle
Freno anteriore Freno a disco ventilato
Freno posteriore Freno a tamburo
Pneumatici 175 / 70 R13 175 / 65 R14 185 / 55 R15
Velocità massima, km/h 164,5 167 185
Accelerazione da 0 a 100 km/h, s 12,5 11,5 10,0
Consumo carburante, l/100 км
Urbano 9,3 8,5 8,7
Extraurbano 6,1 5,7 4,8
Combinato 7,3 7,2 6,8
Emissioni CO2, g/km
Medio 177 164 164
Serbatoio, l. 50
Carburante Benzina senza piombo con numero di ottano 95
* Con i freni/senza

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Fiat 124 russa va in pensione, su it.motor1.com. URL consultato il 15 maggio 2019.
  2. ^ Lada Granta. Una low cost per l'Europa, su quattroruote.it, Quattroruote, 2 gennaio 2012. URL consultato il 14 maggio 2019.
  3. ^ Nella Lada 'low cost' c'è la mano di Torino, su ricerca.repubblica.it, 6 luglio 2010. URL consultato il 27 marzo 2020.
  4. ^ Lada Granta. A fine anno anche in Europa, su quattroruote.it, Quattroruote, 2 giugno 2012. URL consultato il 14 maggio 2019.
  5. ^ (EN) AVTOVAZ: prices and versions of LADA Granta Liftback, su lada.ru, Lada, 24 marzo 2014. URL consultato il 14 maggio 2019.
  6. ^ (EN) The new LADA Granta sedan is a symbol of trust, su lada.ru, Lada, 17 luglio 2018. URL consultato il 15 maggio 2019.
  7. ^ (EN) Lada exec sees design decisions as vital for brand's future, su europe.autonews.com. URL consultato il 15 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (RU) Sito ufficiale, su granta.lada.ru. URL consultato il 15 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2011).
Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili