Lactarius salmonicolor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lactarius salmonicolor
Lactarius salmonicolor.jpg
Lactarius salmonicolor
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae
Genere Lactarius
Specie L. salmonicolor
Nomenclatura binomiale
Lactarius salmonicolor
R. Heim & Leclair, 1953
Caratteristiche morfologiche
Lactarius salmonicolor
Cappello umbellato disegno.png
Cappello umbellato
Gills icon.png
Imenio lamelle
Decurrent gills icon2.svg
Lamelle decorrenti
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Foodlogo.svg
Commestibile

Lactarius salmonicolor R. Heim & Leclair, Revue Mycol., Paris 18: 221 (1953)

Il Lactarius salmonicolor è un fungo basidiomicete appartenente al genere Lactarius, caratteristico per essudare lattice color carota o rosso.

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

5–12 cm, prima convesso con margine arrotondato, poi piano e infine depresso al centro, a forma di imbuto. Superficie liscia, glabra, viscida a tempo umido, con zonature poco evidenti, di colore salmone, arancio chiaro, quasi mai macchiato di verde. Margine giallastro.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Annesse, decorrenti, fitte, intercalate da lamellule, spesso con forcazioni in prossimità del gambo, di colore ocra-arancio quasi mai di tonalità verdi anche a maturità.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

2-8 1–3 cm, cavo a maturità, più o meno cilindrico, corto, con superficie colore giallo-arancio, adornata da scrobicoli più o meno diffusi di color arancio più scuro.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Soda, da biancastra a ocra pallido, senza toni di verde, immutabile o virante dopo circa 1 ora al bruno-rossastro.

Sapore
lievemente amarognolo
Odore
fruttato, gradevole.

Lattice[modifica | modifica wikitesto]

Arancio-rossastro, immutabile, dal sapore amarognolo.

Microscopia[modifica | modifica wikitesto]

Spore
7-9 × 6-7,5 µm, ocra-chiaro in massa, ellissoidali, verrucose.
Basidi
cilindrici, subclavati, tetrasporici, 53-61 × 10-12 µm.
Cistidi
fusiformi, acuminati, 52-70 × 6-7 µm.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Fungo simbionte, fruttifica quasi esclusivamente sotto abete bianco (Abies alba).

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Discreta.

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Del gruppo dei Lattari con lattice color carota fanno parte altre specie ben differenziate, tutte commestibili e molto ricercate, quali il Lactarius deliciosus, Lactarius sanguifluus e Lactarius semisanguifluus.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine “salmonicolor” deriva dal latino e significa del colore della carne di salmone cruda.

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

  • (IT)  : “sanguinello”, “fungo dal sangue”
  • (FR)  : “Lactaire couleur de saumon”
  • (ES)  : “níscalo de abetal”, (CA) “pinetell d'abet”, (AN) “rebollón de abeto”, “rebichuelo de abete”
  • (EN)  : “milky agaric”
  • (DE)  : “Lachs-Reizker”

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lactarius salmoneus R. Heim & Leclair, Revue Mycol., Paris 15(1): 79 (1950)
  • Lactarius salmonicolor R. Heim & Leclair, Revue Mycol., Paris 18: 221 (1953) f. salmonicolor
  • Lactarius subsalmoneus Pouzar, Česká Mykol. 8: 44 (1954)
  • Lactarius salmonicolor f. brigantiacus L. Remy, Bull. trimest. Soc. mycol. Fr. 80: 487 (1965)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia