Laccolite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Laccolite che intrude in strati deformati.
Esempio di laccolite esposta dall'erosione, Contea di Stillwater, Montana.

Il laccolite (dal greco lakkos "cavità" e lithos "roccia") è una massa rocciosa formata dall'intrusione di magma fra due strati di rocce sedimentarie. La pressione è tale da sollevare lo strato di roccia superiore mentre lo strato inferiore rimane pressoché orizzontale, dando luogo così alla tipica forma a cappella di fungo.

I laccoliti tendono a formarsi a profondità relativamente modesta, sono per lo più formati da granito ed il raffreddamento avviene lentamente dando il tempo sufficiente a formare cristalli di grandi dimensioni. Accade spesso che lo strato di roccia sedimentaria superiore venga eroso completamente lasciando a nudo la roccia ignea.

Si ritiene che la torre del Diavolo nello stato del Wyoming (Stati Uniti d'America) sia il residuo di un antico laccolite il quale, a causa del lentissimo raffreddamento, ha dato origine alle colonne basaltiche a forma di matita che si vedono tuttora.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Laccolite, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 29 ottobre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]