Labrus mixtus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tordo fischietto
Labrus bimaculatus.jpg

Labrus mixtus (bimaculatus)F - Stefano Guerrieri.jpg
Esemplare maschile (in alto)
e femminile (in basso)

Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Labrus
Specie L. mixtus
Nomenclatura binomiale
Labrus mixtus
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Labrus bimaculatus

Il Tordo fischietto (Labrus mixtus, spesso noto con il sinonimo di Labrus bimaculatus) è un pesce di mare appartenente alla Famiglia Labridae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il suo areale atlantico va dalla Norvegia al Senegal e comprende il mar Mediterraneo, soprattutto occidentale, dove non è comune.

Frequenta fondali scogliosi più profondi dei congeneri, raramente sale sopra i 15-20 metri e si può incontrare fino a 100 metri, in inverno scende a quote inferiori. Si trova speso nel coralligeno.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È simile agli altri Labrus come forma del corpo, è piuttosto allungato ed ha labbra e denti molto sviluppati.

Questa specie mostra un netto dimorfismo sessuale nella livrea ed ha una colorazione vivace ed assolutamente inconfondibile:

  • il maschio ha colore rosa salmone vivo con numerose linee blu elettrico che si intersecano su testa e fianchi ma non sulla parte posteriore della pinna dorsale, che è aranciata, e sul ventre. Le pinne sono bordate di azzurro e le pinne ventrali e la pinna anale sono giallo aranciato con bordi blu, alcuni esemplari hanno una vasta area bianca su testa e dorso
  • femmine e giovani sono invece di colore rosa salmone o arancio con due o tre macchie nere nella parte posteriore del dorso, talvolta intervallate da macchiette bianche.

Cresce fino a 305 cm.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Avviene in primavera-estate, le uova vengono deposte in un nido, dopo furibondi combattimenti tra maschi. Come molti labridi è ermafrodita proterogino.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si ciba di invertebrati, soprattutto a guscio duro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

È una specie sospettosissima e difficile da avvicinare sott'acqua.

Pesca[modifica | modifica wikitesto]

Si cattura soprattutto per caso, sia con lenze innescate con vermi marini che con reti. Le sue carni sono mediocri, utili per zuppe di pesce.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Labrus mixtus su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2015.2, IUCN, 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Patrick Louisy, Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo, a cura di Trainito, Egidio, Milano, Il Castello, 2006, ISBN 88-8039-472-X.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci