Labrus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Labrus
Labrus bimaculatus.jpg
Labrus mixtus maschio
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Labridae
Genere Labrus
Linnaeus, 1758

Il genere Labrus comprende 4 specie di pesci d'acqua salata appartenenti alla famiglia Labridae, conosciuti comunemente come labri[1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le specie appartenenti a questo genere sono diffuse nell'Oceano Atlantico orientale tra le acque norvegesi ed islandesi a nord e quelle senegalesi a sud. L'areale del genere comprende anche il mar Mediterraneo dove alcune specie sono molto comuni ed il mar Nero.

Sono legati ai fondi duri e sono specialmente comuni nelle zone ricche di alghe o di Fanerogame marine. In Mediterraneo sono frequentissimi nelle praterie di Posidonia oceanica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questi pesci si riconoscono dagli altri labridi europei soprattutto per le dimensioni, assai maggiori, per i colori meno vivaci e per le labbra carnose molto sviluppate da cui il nome generico.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ labro, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 23 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci