La voce delle onde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La voce delle onde
Titolo originale潮騒
AutoreYukio Mishima
1ª ed. originale1954
Genereromanzo
Lingua originalegiapponese
AmbientazioneGiappone, Isola di Uta-jima
ProtagonistiShinji,Hatsue
CoprotagonistiYasuo
Altri personaggiHiroshi (fratello di Shinji), signora Kubo (madre di Shinji), guardiani del faro, Jukichi, Terukichi (padre di Hatsue), Yasuo (rivale di Shinji)
Seguito daUna stanza chiusa a chiave

La voce delle onde è un romanzo dello scrittore giapponese Yukio Mishima composto nel 1954. Un libro semplice, scorrevole e poetico che ha come sottofondo ad ogni avvenimento la voce delle onde ed il mare, ora tempestoso ora sommesso.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A fare da sfondo al romanzo è Uta-jima, l'Isola del canto, un piccolo villaggio di pescatori situato in uno stretto che collega il golfo di Ise con l'oceano Pacifico. I protagonisti sono l'introverso ma amabile pescatore Shinji e Hatsue, figlia di un benestante locale, rientrata da poco sull'isola, dopo un periodo in cui era stata data in adozione. Tra i due nasce un'improvvisa e contrastata relazione e, dopo essersi giurati eterno amore in una notte tempestosa in un rifugio in cima ad una montagna, dovranno fare i conti con circostanze e personaggi avversi che li distanziano fisicamente, pur non intaccando il loro reciproco sentimento. In seguito ad una maldicenza alimentata dalla figlia dei guardiani del faro e da Yasuo, ricco coetaneo del protagonista interessato a screditare Shinji ed ottenere la mano di Hatsue, il padre di Hatsue, Terukichi, decide di recluderla in casa. Terukichi al tempo stesso vuole però mettere alla prova i due giovani per stabilire chi è più adatto ad avere in sposa la propria figlia. Accade così che vengono imbarcati sull'Utajima-maru, nave di proprietà di Terukichi, il quale dà disposizioni al capitano di osservare il comportamento di entrambi. Appare subito evidente che Shinji ha delle qualità caratteriali decisamente superiori rispetto al rivale e manifesta anche un enorme coraggio durante una notte di tempesta portando in salvo l'equipaggio dell'imbarcazione. Questo episodio, unito ai commenti favorevoli del capitano, convinceranno il padre della ragazza che tra i due è Shniji il meritevole dell'amore della figlia. Acconsente così inizialmente al loro fidanzamento, vista la giovane età, ed al loro matrimonio in un futuro prossimo.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Per descrivere l'isola sulla quale è ambientato il romanzo Mishima si ispirò all'isola di Kami (Kamishima - 神島)[2], collocata nella baia di Ise e che amministrativamente fa parte della città di Toba.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Monumentio dedicato all'opera di Mishima sull'isola di Kami.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Una versione del romanzo sotto forma di film d'animazione fu realizzata in Nord America da Central Park Media.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.massena28.com/libri/catalogo/feltrinelli/mishima-la-voce-delle-onde/[collegamento interrotto]
  2. ^ 10 Solitary Islands to Visit Across Japan, scheda del 7 luglio 2015 su www.tsunagujapan.com (accesso: 27 novembre 2015)
  3. ^ "New Video Releases." Central Park Media. 8 febbraio 2003. Accesso : 27 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]