La valle dell'Eden (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La valle dell'Eden
Titolo originaleEast of Eden
East of Eden (1952 1st ed dust jacket).jpg
AutoreJohn Steinbeck
1ª ed. originale1952
1ª ed. italiana1954
Genereromanzo
Lingua originaleinglese
AmbientazioneSalinas Valley (California)

La valle dell'Eden (East of Eden) è un romanzo del vincitore del Premio Nobel per la letteratura John Steinbeck, pubblicato nel settembre 1952.

Spesso descritta come l'opera più ambiziosa dell'autore, tratta delle intricate faccende di due famiglie, i Trask e gli Hamilton. Il libro era stato originariamente dedicato da Steinbeck ai due figli, Thom e John (allora rispettivamente di 6 e 4 anni). Steinbeck voleva descrivergli la Salinas Valley molto dettagliatamente: i panorami, i suoni, gli odori, i colori.

Si dice che la famiglia Hamilton della storia sia stata ispirata dalla vera famiglia di Samuel Hamilton, nonno materno di Steinbeck. Inoltre, un personaggio minore nel romanzo è un giovane John Steinbeck.

Secondo la sua ultima moglie, Elaine, il marito considerava questo libro un requiem per se stesso, la sua storia più grande. Steinbeck dichiarò riguardo al libro: "Penso che tutto ciò che ho scritto è stato, in qualche modo, di preparazione a questo."

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata principalmente nella valle di Salinas, in California, tra l'inizio del XX secolo e la fine della prima guerra mondiale, anche se alcuni capitoli sono ambientati nel Connecticut e nel Massachusetts, con rimandi alla Guerra civile americana.

All'inizio del libro, prima di introdurre i suoi personaggi, Steinbeck stabilisce attentamente l'ambientazione con una descrizione della Valle di Salinas nella California centrale.

Quindi descrive la storia di Samuel Hamilton e di sua moglie Liza, immigrati dall'Irlanda, la loro storia e quella dei loro nove figli su un pezzo di terra sterile. Mentre i bambini di Hamilton iniziano a crescere e ad abbandonare il nido, un ricco estraneo, Adam Trask, acquista il miglior ranch della Valle.

La vita di Adam è vista in un lungo e intricato flashback. Vediamo la sua infanzia tumultuosa in una fattoria nel Connecticut e il trattamento brutale che ha subito dal suo fratellastro più giovane, ma più forte, Charles. Il padre di Adam e Charles, Cyrus, era un veterano della guerra civile dell'Unione che era stato ferito nella sua prima battaglia e non era tornato in servizio ed era poi diventato consigliere militare a Washington.

Da giovane, Adam è stato arruolato nell'esercito, quindi si è dato al vagabondaggio. Quando torna alla fattoria, scopre che Cyrus è morto e ha lasciato cinquantamila dollari a ognuno dei suoi figli.

Adam - appena sposato e neo-ricco - arriva in California con la moglie Cathy, che è incinta e che ha un passato burrascoso e ha avuto una relazione clandestina con il fratello di Adam, Charles.

I due si stabiliscono nella valle di Salinas, vicino al ranch della famiglia Hamilton. Poco dopo Cathy dà alla luce due gemelli, dopo di che decide di andarsene e spara al marito che sta cercando di impedirglielo, colpendolo a una spalla. Adam si riprende, ma cade in una profonda depressione. Il suo cuoco cantonese, Lee, aiuta Adam a crescere i figli Aron e Caleb.

Lee e Adam hanno lunghi colloqui filosofici, in particolare sulla storia di Caino e Abele, e sulla possibilità di scelta che Dio ha dato all'umanità.

Tematiche[modifica | modifica wikitesto]

L'opera esplora temi differenti come depravazione, carità, amore, la battaglia per essere accettati, quella per la grandezza, la capacità di autodistruzione ma specialmente la colpevolezza e la libertà. L'autore lega insieme tutti questi argomenti, facendo anche riferimenti e parallelismi al libro della Genesi.

L'ispirazione per questo romanzo gli venne proprio da quel quarto capitolo, versetti 1-16, che racconta la storia di Caino e Abele. Lo stesso titolo originale, East of Eden, è tratto letteralmente dal 16º verso della Genesi, nell'edizione fatta pubblicare da Re Giacomo I d'Inghilterra. In particolare, il termine timshel, che in alcune edizioni della Bibbia è indicato come un dovere dell'uomo, sarebbe in realtà la possibilità di scegliere di dominare il male.[1]

L'allusione a Caino e Abele è ulteriormente confermata dalle iniziali dei due fratelli Trask, Charlie e Adam, così come Caleb e Aaron.

Ci sono però alcune differenze: nella Genesi, infatti, è Caino a diventare vagabondo; ne La valle dell'Eden, sarà invece Adam a spendere un po' di tempo vagabondando.

Adattamenti teatrali, cinematografici e tv[modifica | modifica wikitesto]

  • Il libro è stato adattato per il cinema nel 1955, con il film La valle dell'Eden di Elia Kazan, che ha a che fare con la seconda parte del libro;
  • Nel 1981 è andata in onda una miniserie tv, più fedele al romanzo;
  • Nel 1996 Takarazuka Revue, compagnia teatrale femminile giapponese, adattò il romanzo per un musical

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ha il dono di una fedeltà rassegnata senza speranza di ricompensa. Forse è un uomo molto migliore di quanto noi ci potremmo mai sognare di essere. (Samuel Hamilton)
  • Quando uno dice di non voler parlare di qualcosa, di solito vuol dire che non si può pensare ad altro. (Samuel Hamilton)

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La Valle dell'Eden (titolo originale: East of Eden), trad. Giulio De Angelis, Collana I Libri del Pavone n.50, pp. 675, Arnoldo Mondadori Editore, Milano, I ed. 1954 - 1962
  • La Valle dell'Eden, Collana Oscar settimanali n. 49, Mondadori, Milano, 3 voll., I ed. 1965-1966
  • La Valle dell'Eden, a cura di E. Albertini, Collana Oscar narrativa n.328, Mondadori, Milano, I ed. 1971 - XII ed. 1986 ISBN 978-88-04-09461-6
  • La Valle dell'Eden, Collana Classici Moderni n.100, Oscar Mondadori, Milano, I ed. 1994 - 2001 ISBN 978-88-04-39291-0
  • La Valle dell'Eden, trad. di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini, introduzione di Luigi Sampietro, Collana I Grandi Tascabili, Bompiani, Milano, I ed. ottobre 2014, ISBN 978-88-452-7406-0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Autore ilconsigliereletterario, Timshel, tu puoi, su Il Consigliere Letterario, 24 febbraio 2018. URL consultato il 12 febbraio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN207058296 · GND (DE4134765-1 · BNF (FRcb12409633x (data)
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura