La truffa (racconto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La truffa
Titolo originaleDiddling
Altri titoliLa truffa considerata come scienza esatta
AutoreEdgar Allan Poe
1ª ed. originale1843
Genereracconto
Sottogenereumoristico
Lingua originale inglese

La truffa (Diddling) è un racconto di Edgar Allan Poe pubblicato nel 1843.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il racconto si presenta come un saggio dal tono umoristico sull'arte della truffa. Dopo aver sostenuto che l'uomo è truffatore per natura, ne vengono elencati e analizzati i componenti: esiguità, interesse, perseveranza, ingegnosità, audacia, non-chalance, originalità, impertinenza, ghignetto (cioè il ghigno che il truffatore fa quando la truffa è andata a buon fine). Segue quindi l'elenco di vari tipi di truffe, alcune molto semplici altre più complesse e originali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edgar Allan Poe — "Diddling Considered as One of the Exact Sciences", su eapoe.org. URL consultato il 19.08.2013.
Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura