La teta y la luna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La teta y la luna
Teta y la luna.png
Titolo originaleLa teta y la luna
Paese di produzioneSpagna
Anno1994
Durata100 min
Generecommedia, erotico, grottesco
RegiaJuan José Bigas Luna
SoggettoCuca Canals
SceneggiaturaJuan José Bigas Luna, Cuca Canals
FotografiaJosé Luis Alcaine
MontaggioCarmen Frias
MusicheNicola Piovani
ScenografiaBaltasar Gallart, Irene Montcada
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

La teta y la luna è un film del 1994 diretto dal regista iberico Juan José Bigas Luna.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tete è un ragazzino catalano di 9 anni molto triste e depresso per due motivi: come "enxaneta" (punta estrema del "castell", la piramide umana del folklore locale) non riesce mai a raggiungere la sommità della suggestiva costruzione vivente; come fratello maggiore, si vede spodestato dal neonato che polarizza l'attenzione e il seno della mamma.

Il già manifestato complesso di Edipo e la sua ossessione morbosa per le mammelle si concretizzano quando conosce la ballerina francese Estrellita, simpatica maggiorata a cui egli regala una rana. Commossa dal sincero affetto del bambino, la ragazza decide di allattarlo esaudendo così il suo desiderio.

Dopo un po' di tempo Tete si accorge di essersi innamorato di Estrellita, la quale però ha già un marito (l'artista petomane francese Maurice) e un amante (l'elettricista Miquel). La ragazza, tra l'altro feticista, si concede a Miquel dopo che un intimo amico dell'uomo, Stallone, muore in seguito ad un incidente con la motocicletta.

Mentre Tete, riuscito finalmente a scalare il "castell", ha una visione in cui sia Estrellita che la madre lo allattano, Miquel partecipa, vestito da angelo ad uno show con Estrellita e Maurice, divenendo in pratica il cicisbeo ufficiale della donna.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il personaggio di Maurice è ispirato alla figura dell'attore Joseph Pujol, detto "Il Petomane".[senza fonte]
  • Secondo il critico cinematografico Morando Morandini [1], questo fu il primo film della storia del cinema (pornografici esclusi) ad avere nel proprio titolo la parola "tetta".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]