La strada dei quartieri alti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La strada dei quartieri alti
Titolo originale Room at the Top
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1959
Durata 118 min
Dati tecnici B/N
Genere drammatico
Regia Jack Clayton
Soggetto dall'omonimo romanzo di John Braine
Sceneggiatura Neil Paterson Mordecai Richler (non accreditato)
Fotografia Freddie Francis
Montaggio Ralph Kemplen
Musiche Mario Nascimbene
Scenografia Ralph W. Brinton
Interpreti e personaggi

La strada dei quartieri alti (Room at the Top) è un film del 1959 diretto da Jack Clayton, presentato in concorso al 12º Festival di Cannes[1] e vincitore di due Premi Oscar (miglior attrice protagonista, migliore sceneggiatura non originale).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un giovane ambizioso arrampicatore sociale cerca di sposare una ragazza di famiglia ricca ma nel frattempo ha una relazione con una donna sposata.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Da notare anche che Hermione Baddeley venne candidata a un Oscar come miglior attrice non protagonista pur recitando appena 2 minuti. Nel 1999 il British Film Institute l'ha inserito al 32º posto della lista dei migliori cento film britannici del XX secolo.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

«... stile classico ed elegante, ma non personalissimo... Lucido e caustico, e con un gusto tutto inglese per i dettagli e le situazioni appena suggerite. Trampolino di lancio per Laurence Harvey. Signoret, di una bellezza assoluta» **½ [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 1959, festival-cannes.fr. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  2. ^ (EN) The BFI 100, bbc.co.uk, 23 settembre 1999. URL consultato il 1º febbraio 2015.
  3. ^ Paolo Mereghetti, Dizionario dei film, ed. 1994.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema