La storia ufficiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La storia ufficiale
Titolo originale La historia oficial
Paese di produzione Argentina
Anno 1985
Durata 112 min
Genere drammatico
Regia Luis Puenzo
Soggetto Luis Puenzo e Aída Bortnik
Sceneggiatura Luis Puenzo e Aída Bortnik
Fotografia Félix Monti
Montaggio Juan Carlos Macías
Musiche Atilio Stampone
Scenografia Abel Facello e Adriana Sforza
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La storia ufficiale (La historia oficial) è un film del 1985 diretto da Luis Puenzo, vincitore dell'Oscar al miglior film straniero.

Presentato in concorso al 38º Festival di Cannes, ha vinto il Premio della giuria ecumenica ed è valso a Norma Aleandro il premio per la migliore interpretazione femmininile.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buenos Aires, primi anni 1980. Moglie di un ricco funzionario del regime militare al potere in Argentina, Alicia, insegnante di storia in un liceo, ha un dubbio: dopo aver ascoltato la confidenza della sua migliore amica Ana, la quale le racconta di aver subìto violenza sessuale durante un periodo di detenzione per le sue idee politiche, comincia a ipotizzare che sua figlia Gaby, adottata illegalmente, potrebbe essere nata da desaparecidos. Durante la sua ricerca di notizie riguardante la figlia adottiva incontra una signora, Sara, facente parte delle nonne di Plaza de Mayo, anche lei alla ricerca di una nipote nata durante la detenzione della figlia, poi morta, e data in affido a persone vicine alla giunta militare. Alicia comincia così un doloroso cammino per scoprire la verità.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1985, festival-cannes.fr.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema