La serie di Oxford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La serie di Oxford
Titolo originaleCrìmenes imperceptibles
AutoreGuillermo Martínez
1ª ed. originale2003
1ª ed. italiana2004
Genereromanzo
SottogenereThriller
Lingua originalespagnolo

La serie di Oxford (Crìmenes imperceptibles) è un romanzo dell'autore argentino Guillermo Martínez, pubblicato nel 2003. La versione italiana è del 2004 tradotta da Jole Da Rin.

La storia racconta di un professore di logica, il quale, insieme a uno studente, indaga su una serie di strani delitti, basati su una serie matematica a Oxford, Inghilterra. Il libro è stato tradotto in numerose lingue, conseguendo numerosi riconoscimenti letterari.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In questo thriller, i simboli matematici sono la chiave di una misteriosa serie di delitti. Ogni nuova morte è accompagnata da un diverso simbolo matematico, il primo è un cerchio perfetto. La prima vittima è Mrs Eagleton, la padrona di casa del giovane matematico argentino che narra la storia. Appare evidente che per fermare il killer seriale occorra che qualcuno riesca a trovare il simbolo successivo della sequenza. Il ragazzo è accompagnato in questo viaggio da uno dei massimi esperti di logica del secolo, Arthur Seldom.

Al cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 il romanzo è stato trasposto nel film Oxford Murders - Teorema di un delitto, diretto da Álex de la Iglesia e interpretato da Elijah Wood e John Hurt.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura