La prima sorgente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

« Ogni cento anni l'umanità viene messa alla prova.
Ogni cento anni quattro ragazzi devono partecipare a una grande sfida.
Altri cento anni sono appena passati e i ragazzi sono stati scelti.
Dopo Roma, New York e Parigi, la sfida si conclude a Shanghai, la città dell'Acqua »

(Frase scritta sul retro del libro.)
La prima sorgente
Autore Pierdomenico Baccalario
1ª ed. originale 2008
Genere Romanzo
Sottogenere Avventura/Fantasy
Lingua originale italiano
Serie Century
Preceduto da La città del vento

La prima sorgente è il quarto ed ultimo libro della saga fantasy Century, scritto da Pierdomenico Baccalario ed edito da Piemme nel 2008.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata a Shanghai (città dell'Acqua), la città di Sheng, uno dei protagonisti del libro, e anche del loro nemico, Heremit Devil. Harvey si usa come esca per entrare nellìedificio di Heremit Devil e riprendere gli oggetti che LORO avevano rubato.

Tra corse, scoperte e tranelli Sheng scopre un'amara verità e riesce con i suoi compagni a scoprire il suo dono: Harvey riesce a sentire le voci dei morti e a curare la terra; Elettra controlla l'elettricità e la luce; Mistral è in grado di comunicare agli animali cantando; Sheng può vedere cosa sognano le persone (come l'ex figlio di Heremit Devil).

Seguendo vari indizi raggiungono un'isola che compare ogni cento anni e comprendono la parte del patto a loro ancora sconosciuto.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]