La mia peggiore amica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mia peggiore amica
Poison Ivy - Screenshot.png
Edera(Drew Barrymore) in una scena del film.
Titolo originale Poison Ivy
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1992
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere drammatico, thriller
Regia Katt Shea
Soggetto Melissa Goddard
Sceneggiatura Andy Ruben, Katt Shea
Produttore Andy Ruben
Produttore esecutivo Melissa Goddard, Peter Morgan
Casa di produzione New Line Cinema
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Phedon Papamichael
Montaggio Gina Mittelman
Effetti speciali Thomas M. Ficke, Douglas Hyyppa, Lee McConnell, Michael Yeaman
Musiche David Michael Frank
Scenografia Phedon Papamichael
Costumi Ellen Gross
Trucco Diana Brown, René Dashiell Kerby, Roland Eggler, Audrey Futterman-Stern, Janine Rath, Gunnar Swanson, Debbie Zoller.
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La mia peggiore amica (Poison Ivy) è un film del 1992 diretto da Katt Shea. Presenta come protagonisti Drew Barrymore, Sara Gilbert e Tom Skerritt, in un ruolo secondario Cheryl Ladd, e in un cameo Leonardo DiCaprio. La sinossi fu ideata da Melissa Goddmard, successivamente fu portata in sceneggiatura da Andy Ruben, uno dei produttori. Tutte le riprese avvennero a Los Angeles. Le musiche furono curate da David Michael Frank.

Nonostante l'insuccesso al botteghino, incassando solo $1,829,804 (per via della limitata visione in sole 20 sale cinematografiche), il film ha comunque riscontrato forte apprezzamento, e verso la metà degli anni 90 divenne un successo fra le televisioni via cavo. Ne conseguirono, come risultato, tre differenti sequel: La mia peggiore amica 2, Violet - La nuova seduzione e Poison Ivy: The Secret Society.

Nel 1992, il Sundance Film Festival lo nominò per il premio della giuria al il miglior film, e nel 1993, Sara Gilbert fu nominata dagli Independent Spirit Award come miglior attrice non protagonista.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Sylvie Cooper, ragazza benestante e poco curata, frequenta un istituto privato per altolocati. Ad un ritrovo boschivo incontra Edera, giovane trasandata ma intelligente. Fra le due nasce una semplice amicizia che velocemente migliora in un rapporto di sorellanza, inizialmente non accettato dal padre di Sylvie, Darrel, ricco presentatore televisivo. Non contraria è invece la madre Georgie, affetta da enfisema e costretta al perenne riposo aiutata da bombole di ossigeno, che sviluppa una forte simpatia per Edera.

Quando la zia di quest'ultima muore, la ragazza si trasferisce in casa Cooper dove inizia a migliorare i rapporti con i nuovi coinquilini. In particolar modo con Georgie, la donna infatti, rivedendo in Edera la sua gioventù, inizia a viziarla prestandole i suoi vestiti più costosi e anche il padre Darrel cambia opinione sulla sua persona. Nel mentre, Sylvie non esita a soddisfare ogni capriccio della compagna, la quale inizia ad approfittarne in maniera quasi insistente, e per questo accende alcune discussioni con l'amica.

Diversi giorni dopo, Darrel organizza un ritrovo lavorativo per migliorare la sua carriera in discesa. A causa di un problema improvviso, Sylvie non potrà aiutare con le preparazioni. La situazione viene presa in mano dalla stessa Edera, artefice del disguido. Per l'occasione, indossa un vestito di Georgie e inizia a sedurre il marito di quest'ultima. La situazione degenera alla fine della serata quando i due hanno un rapporto sessuale.

Edera, nei giorni successivi, inizia ad assumere un carattere completamente diverso. Cambia look, assumendo un carattere sempre più altezzoso e snob indossando in continuazione abiti di Georgie. La situazione non comporta nulla di buono a Sylvie, la quale resasi conto del forte cambiamento, dà inizio a una rottura fra loro due. La stessa giornata, Edera incontra Darrel fuori scuola, il quale vorrebbe chiarire circa gli avvenimenti di qualche sera prima. Nonostante tutto, i due finiscono per avere un secondo rapporto in un bosco. Il mattino seguente Georgie è in procinto di uccidersi, ma interviene Edera, che prima si mostra altruista e generosa, ma successivamente la spinge giù dal balcone uccidendola, però riesce a far passare la strage come un suicidio.

Dopo diverse settimane, Edera si pone come nuova figura materna per Sylvie che, confusa, sembra accettare la cosa. Tuttavia una mattina, dopo aver messo a nuovo la macchina della donna defunta, le due si accingono ad utilizzarla per darle un saluto finale. Una discussione fra le ragazze avviene proprio durante la guida, Edera involontariamente fa comprendere a Sylvie di essere lei l'assassina della madre e, nel bel mezzo della tensione, avviene uno scontro contro un albero, ma Edera approfittando dello svenimento di Sylvie, la fa passare per artefice dell'incidente.

Sylvie quindi si risveglia in ospedale, ma inutili sono le sue spiegazioni al padre, che si rifiuta di crederle. Lasciata sola nella struttura, la stessa notte fugge per ritornare alla villa. Con grande delusione, la ragazza assiste a un rapporto sessuale tra Edera e Darrel che, notandola, la inseguono disperatamente. L'uomo viene a scoprire che alla guida della macchina vi era Edera, la quale viene abbandonata. La ragazza allora cerca di emulare il suicidio di Georgie affacciandosi al balcone. Quest'ultima viene però notata da Sylvie, che per via di alcune allucinazioni, crede di vedere la madre. Delucidata, riesce a spingere Edera dal balcone, la quale precipita sbattendo al suolo.

Nella narrazione finale, Sylvie ammette di amare ancora Edera e che, nonostante tutto, le manca.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Per migliorarne la promozione, dal film fu estratta un colonna sonora ufficiale, curata principalmente da David Michael Frank. Inizialmente fu affiancato da Aaron Davis, ma il risultato di quest'ultimo fu rifiutato, alcune sue tracce tuttavia rimasero intatte.[1]

L'album fu rilasciato in compact disc il 14 giugno del 1992 a New York City, in versione limitata. Altre copie furono distribuite gratuitamente sul set del film.[1]

  1. Meet Ivy - (03:30)
  2. Swinging Roadkill - (00:33)
  3. Your Turn! - (00:37)
  4. A friendship Is Born - (01:45)
  5. Welcome To Our Home - (02:50)
  6. Can He See Me? - (00:47)
  7. Happy Birthday - (03:12)
  8. Will This Help? - (02:28)
  9. Washing Away The Memories - (01:05)
  10. Ivy's Seduction - (06:44)
  11. Welcome Back - (00:32)
  12. Slow Down - (01:06)
  13. Easy Escape - (01:20)
  14. Mom? Ivy? - (01:45)
  15. We Can All Be A Family - (02:01)
  16. End Credits - (04:57)

Altri brani udibili nel film sono: Baby 89 dei The Humpers, Very First Lie di Material Issue, Let It Go e The Salt of Joy di Dan Reed, Too Bad di Ugly Kid Joe, Out of The Blue di Aaron Davis Band e Mama Never Told Me di Dan Shea.[2]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Poison Ivy (1992) su Soundtrack Collector, This is a promotional booklet CD soundtrack that was only given out to cast & crew of the motion picture film, Poison Ivy, 1992. Only 10 copies were every released in New York City in 1992 for promotion of the film.
  2. ^ La mia peggiore amica (1992) - Soundtrack su Imdb.
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema