La lucciola (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La lucciola
Poster - Firefly, The 01.jpg
Titolo originaleThe Firefly
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti
Anno1937
Durata131 min
Dati tecniciB/N (Sepiatone)
rapporto: 1,37 : 1
Generecommedia, musicale
RegiaRobert Z. Leonard
Joseph M. Newman (aiuto regia)
Soggettodal lavoro teatrale di Otto A. Harbach
SceneggiaturaFrances Goodrich, Albert Hackett
Odgen Nash (adattamento)
ProduttoreHunt Stromberg e Robert Z. Leonard
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer (MGM) (controlled by Loew's Incorporated)
Distribuzione (Italia)MGM (1938)
FotografiaOliver T. Marsh
MontaggioRobert Kern (con il nome Robert J. Kern)
Slavko Vorkapich
MusicheHerbert Stothart, Edward Ward, Rudolf Friml
ScenografiaCedric Gibbons
CostumiAdrian
Eugene Joseff (gioielli)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La lucciola (The Firefly) è un film del 1937 diretto da Robert Z. Leonard. Il soggetto è tratto dall'operetta The Firefly, libretto e parole di Otto A. Harbach, musica di Rudolf Friml, che fu presentata a New York il 2 dicembre 1912[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  • Giannina Mia (musica e parole di Rudolf Friml e Otto A. Harbach)
  • Love Is Like a Firefly (musica e parole di Rudolf Friml e Otto A. Harbach)
  • He Who Loves and Runs Away (musica e parole di Rudolf Friml e Otto A. Harbach)
  • When a Maid Comes Knocking at Your Door (musica e parole di Rudolf Friml e Otto A. Harbach)
  • The Donkey Serenade (Chanson) (musica e parole di Rudolf Friml, Bob Wright e Chet Forrest)
  • A Woman's Smile (musica e parole di Rudolf Friml, Bob Wright e Chet Forrest)
  • Para la salud (di Herbert Stothart)
  • Canzoni popolari spagnole di Herbert Stothart, Bob Wright e Chet Forrest; parole addizionali di Bob Wright, Chet Forrest e Carlos Ruffino.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) (controlled by Loew's Incorporated).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 5 novembre dopo una prima tenuta a New York il 1º settembre 1937[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema