La grande rapina al salvadanaio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La grande rapina al salvadanaio
GrandeRapina.png
Titolo originale The Great Piggy Bank Robbery
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1946
Durata 8 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere animazione, commedia
Regia Robert Clampett
Sceneggiatura Warren Foster
Produttore Edward Selzer
Casa di produzione Warner Bros.
Distribuzione (Italia) Warner Bros.
Animatori Izzy Ellis, Manny Gould, Bill Melendez, Rod Scribner
Montaggio Treg Brown
Musiche Carl W. Stalling
Scenografia Philip DeGuard, Thomas McKimson
Sfondi Philip DeGuard, Thomas McKimson
Doppiatori originali

Mel Blanc: Daffy Duck, Duck Twacy, Lou Lupo, Jim Faccia di Gomma, Spaghetto al Neon, Scrofa

Doppiatori italiani

Marco Mete: Daffy Duck, Duck Twacy

La grande rapina al salvadanaio (The Great Piggy Bank Robbery) è un film del 1946 diretto da Robert Clampett. È un cortometraggio animato della serie Looney Tunes, prodotto dalla Warner Bros. nei primi mesi nel 1945 e uscito negli Stati Uniti il 20 luglio 1946. Il cortometraggio ha come protagonista Daffy Duck nel penultimo cartone animato Warner di Clampett, nonché l'ultimo da lui diretto con protagonista Daffy poco prima che lasciasse lo studio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Daffy riceve il nuovo fumetto di Dick Tracy e, mentre immagina di essere Tracy e di combattere contro i criminali, si tira accidentalmente un pugno e sviene. Nel sonno, immagina di essere il detective Duck Twacy. Twacy riceve molte telefonate su furti di salvadanai ma le ignora, finché non scopre che anche il suo salvadanaio è stato rubato. Così si mette alla ricerca dei ladri (durante la ricerca si imbatte anche in Sherlock Holmes), e prende un tram guidato da Porky Pig che porta proprio al nascondiglio del gangster. All'interno del nascondiglio incontra tutti i criminali della città. I criminali cominciano ad inseguirlo, ma Twacy li rinchiude dietro a un porta e spara loro con una mitragliatrice, uccidendoli. Poi trasforma Spaghetto al Neon, l'unico sopravvissuto, in un'insegna luminosa. Dietro la porta dove aveva rinchiuso i criminali trova quindi i salvadanai rubati, incluso il suo. Mentre bacia il suo salvadanaio, Daffy si sveglia e si accorge di stare baciando una scrofa. Schifato, scappa via con il classico urlo "Woo-Hoo!".

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Lo storico dell'animazione Steve Schneider disse di questo film: "Il sempre impagabile La grande rapina al salvadanaio di Bob Clampett è chiaramente un lavoro di altissima poesia cinematografica, perché a spingere la maniacale ilarità del film sono una sequenza di immagini che rimangono tra le più indelebili nella storia dei cartoni animati".[1] Nel 1994 si classificò al 16º posto nella classifica The 50 Greatest Cartoons redatta da membri del campo dell'animazione.

Edizioni home video[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

Il cortometraggio è incluso nel disco 3 di Looney Tunes Golden Collection: Volume 2 e ne I tuoi amici a cartoni animati! - Daffy Duck.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jerry Beck, ed., The 50 Greatest Cartoons: As Selected by 1,000 Animation Professionals, JG Press, Inc., 1998. ISBN 1-57215-271-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]