La gondola delle chimere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La gondola delle chimere
Titolo originaleLa Gondole aux chimères
Lingua originaleitaliano, francese
Paese di produzioneItalia, Francia
Anno1936
Durata85 min (versione UK)
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaAugusto Genina
SoggettoMaurice Dekobra
SceneggiaturaGino Valori, Maurice Dekobra (dialoghi)
ProduttoreFabio Franchini
Casa di produzioneTiberia Filma, Hélianthe Film
Distribuzione (Italia)SANGRAF
FotografiaAnchise Brizzi, Léonce-Henri Burel
MontaggioFernando Tropea
MusicheCesare Bixio, Ezio Carabella, Armando Fragna
ScenografiaGuido Fiorini, Domenico Maria Sanzone
CostumiGino Carlo Sensani
TruccoEnrico Terenzio
Interpreti e personaggi

La gondola delle chimere (La Gondole aux chimères) è un film del 1936 diretto da Augusto Genina. Il film, una co-produzione italo-francese, fu girato negli studi Cines. La sceneggiatura è tratta dal romanzo La Gondole aux chimères di Maurice Dekobra che appare come autore dei dialoghi[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Una nobildonna inglese, Lady Diana Wynham, è innamorata di un conte veneziano, Angelo Ruzzini, senza sapere che è una spia contro la Turchia e nemico personale di Selim Pascià. Ruzzini viene arrestato da un generale turco e condannato a morte per avere attentato alla vita del Pascià. Lady Diana è pronta a sacrificare il suo onore per salvarlo, offrendosi al nemico, ma, presa da un scatto di follia e d'ira, si scaglia contro di lui, che cade a terra spezzando con un piede un'urna di vetro in cui custodiva un serpente velenoso. Selim viene morso e muore, il conte viene giustiziato e Lady Diana si fa suora.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Prodotto dall'italiana Tiberia Film e dalla francese Hélianthe Film, fu girato negli studi romani della Cines[2]; è il primo film girato in Italia con esterni in Jugoslavia: la preparazione seguita da Genina e Maurice Dekobra fu fatta in Germania e Francia e durò quasi dieci anni.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Grandi Film S.A. (SANGRAF), uscì nelle sale cinematografiche italiane nel marzo 1936. In Francia, fu presentato al pubblico il 10 aprile con il titolo originale La Gondole aux chimères[3].

L'edizione italiana fu censurata enormemente e sembra che in Italia non ne esista più una copia.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

  • "...da quel romanzone-romanzaccio [Genina] ha saputo trarre un film abilissimo, che gradua i suoi effetti..." (Mario Gromo)
  • "Una maggiore precisione di ambiente e di narrazione, una caratterizzazione più precisa dei protagonisti e un più rapido senso dell'avventura non avrebbero nuociuto a questo film che Genina ha diretto." (Dino Falconi, Il Popolo d'Italia, 13 marzo 1936)
  • "L'elemento più scadente è il soggetto ricavato dal romanzo di Dekobra, ma i francesi finanziatori lo hanno imposto." [4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda del film, su imdb.com.
  2. ^ Locations, su imdb.com.
  3. ^ Release info, su imdb.com.
  4. ^ Enrico Roma, I nuovi film (PDF), in Cinema illustrazione, nº 15, 9 aprile 1936, p. 11.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema