La fine del mondo (film 1931)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La fine del mondo
Titolo originale La fin du monde
Paese di produzione Francia
Anno 1931
Durata 105 minuti
Colore B/N
Audio Sonoro
Genere drammatico, fantascienza
Regia Abel Gance
Soggetto Camille Flammarion (dal romanzo omonimo)
Sceneggiatura Jean Boyer, Abel Gance, H.S. Kraft
Interpreti e personaggi

La fine del mondo (La fin du monde) è un film francese del 1931, diretto e interpretato da Abel Gance, tratto dal romanzo omonimo di fantascienza di Camille Flammarion (1894).[1]

È stato il primo film sonoro girato da Gance. Ha avuto una riedizione nel 1934 per il mercato americano (come Paris after Dark), che accorcia drasticamente la durata della pellicola a 54 minuti, sostituisce buona parte dei dialoghi con didascalie e introduce una nuova scena di apertura, riducendo il ruolo del protagonista Jean Novalic a personaggio secondario.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lo scienziato Jean Novalic ha individuato una cometa che si avvicina alla Terra. La fine del mondo sembra vicina e gli uomini scatenano tutti i loro istinti. Due influenti banchieri ingaggiano una lotta senza regole: il primo è un seguace di Novalic e vuole promuovere un'alleanza fraterna tra tutti i popoli della terra, mentre il secondo vuole invece speculare sul panico provocato dall'annuncio di una imminente guerra mondiale. Il primo banchiere, presidente di una seduta straordinaria di tutti i paesi del mondo, proclama la repubblica universale.

L'urto della cometa ha luogo: il pianeta è attraversato da una visione apocalittica di cataclismi, inondazioni, cicloni e terremoti. Ma la cometa ha soltanto sfiorato il nostro pianeta e il pericolo passa e la gente riprende gusto alla vita.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Gance volle come collaboratore artistico, soprattutto per il montaggio, il documentarista Walter Ruttmann.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pubblicato in italiano anche sotto il titolo I mondi immaginari.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]