La figlia del capitano (miniserie televisiva 1965)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La figlia del capitano
Amedeo Nazzari 1965.jpg
Amedeo Nazzari in una scena
PaeseItalia
Anno1965
Formatominiserie TV
Generedrammatico, in costume
Puntate6 puntate
Durata50 min. cad.
Lingua originaleitaliano
Dati tecniciB/N
rapporto: n.d.
Crediti
RegiaLeonardo Cortese
Soggettodal romanzo La figlia del capitano di Aleksandr Sergeevič Puškin
SceneggiaturaFulvio Palmieri - Leonardo Cortese
Interpreti e personaggi
MusichePiero Piccioni
ScenografiaNicola Rubertelli
CostumiGiulia Mafai
Produttore esecutivoAndrea Camilleri
Casa di produzioneRai - Radiotelevisione Italiana
Prima visione
Dal19 maggio 1965
Al23 giugno 1965
Rete televisivaSecondo Programma
Opere audiovisive correlate
PrecedentiLa figlia del capitano, film del 1947

La figlia del capitano è uno sceneggiato televisivo RAI del 1965, diretto da Leonardo Cortese, su sceneggiatura dello stesso Cortese e di Fulvio Palmieri.

Le musiche sono state curate da Piero Piccioni.

Amedeo Nazzari interpreta lo stesso ruolo da lui già ricoperto nell'omonimo film diretto da Mario Camerini nel 1947.

Soggetto[modifica | modifica wikitesto]

Tratto dal romanzo omonimo di Aleksandr Sergeevič Puškin - La figlia del capitano, appunto - è andato in onda in sei puntate sul Secondo Programma (l'attuale Rai 2) nel prime time del mercoledì, dal 19 maggio al 23 giugno. Gli interni furono girati nel CPTV (Centro di Produzione RadioTelevisivo) della RAI di Napoli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: La figlia del capitano § Trama.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'Enciclopedia della televisione lo sceneggiato, "discostandosi dalla laconica sobrietà dell'originale, enfatizza la narrazione degli avvenimenti" e, pur finendo per assumetere almeno a tratti un aspetto da colossal, "raggiunge nel complesso esiti felici espressivi".

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]