La cosa (film 2011)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La cosa
La cosa film 2011.jpeg
Una scena del film
Titolo originaleThe Thing
Paese di produzioneUSA, Canada
Anno2011
Durata102 min
Rapporto2,35 : 1
Generefantascienza, thriller
RegiaMatthijs van Heijningen Jr.
SoggettoJohn W. Campbell Jr. (racconto)
SceneggiaturaEric Heisserer
ProduttoreMarc Abraham, Eric Newman
Produttore esecutivoJ. Miles Dale, David Foster, Lawrence Turman, Gabrielle Neimand
Casa di produzioneStrike Entertainment
Distribuzione (Italia)Universal Pictures
FotografiaMichel Abramowicz
MontaggioJulian Clarke e Peter Boyle (montatori aggiuntivi Jono Griffith e Frank J. Urioste)
MusicheMarco Beltrami
ScenografiaSean Haworth
CostumiLuis Sequeira
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

La cosa (The Thing) è un film del 2011 diretto da Matthijs van Heijningen Jr., con protagonisti Mary Elizabeth Winstead e Joel Edgerton.

È il prequel dell'omonimo film diretto da John Carpenter nel 1982, a sua volta liberamente tratto dal racconto horror-fantascientifico La cosa da un altro mondo (Who Goes There?) del 1938 di John W. Campbell. Il film, ambientato tre giorni prima delle vicende del film del 1982, segue le gesta degli scienziati norvegesi e statunitensi che hanno originariamente scoperto l'alieno.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antartide, 1982. Un team di ricercatori norvegesi: Edvard, Jonas, Olav, Karl, Juliette, Lars, Henrik, Colin e Peder, scopre in un crepaccio il relitto di un'astronave extraterrestre. La paleontologa Kate Lloyd è reclutata dal dr. Sander Halvorson e dal suo assistente Adam per esaminare il reperto. Giungono alla base dei norvegesi a bordo di un elicottero pilotato da Carter, Derek e Griggs. Dopo aver dato un primo sguardo all'astronave, Kate, Sander e Adam sono informati che, sepolto nel permafrost, è stato rinvenuto anche il corpo di un alieno.

Il corpo è isolato in un blocco di ghiaccio e portato alla base. La sera, mentre il team celebra la scoperta, Derek vede l'alieno liberarsi dal ghiaccio e scappare dall'edificio. Il gruppo parte alla sua ricerca e scopre che ha ucciso l'Husky di Lars. Olav e Henrik trovano l'alieno, che afferra, ingloba e si mangia Henrik. Il resto del team arriva e brucia il mostro uccidendolo insieme a Henrik. Riportano il cadavere alla base e con l'autopsia scoprono che le cellule aliene sono ancora vive e stanno imitando il corpo di Henrik. Mentre Derek, Carter, Griggs e Olav prendono l'elicottero per andare a chiamare aiuto, Kate scopre alcune otturazioni dentarie nella doccia sporca di sangue e cerca di richiamare i piloti in partenza. Mentre cercano di atterrare, Griggs si tramuta nella "cosa" e assale Olav: l'elicottero precipita sulle montagne. Quando Kate torna in bagno, il sangue che imbrattava la doccia è sparito.

Il team decide di evacuare, ma Kate espone apertamente la convinzione che l'alieno abbia l'intenzione di imitarli e che forse ha già preso la forma di uno di loro. Il gruppo non le dà retta, e così Kate e Juliette si recano a prendere le chiavi dell'altro elicottero per impedire a chiunque la fuga; proprio allora Juliette si rivela essere l'alieno, e uccide Karl, ma Lars lo elimina con un lanciafiamme. Carter e Derek tornano alla base, ma gli altri uomini decidono di metterli in quarantena poiché non riescono a credere che i due siano riusciti a sopravvivere allo schianto dell'elicottero, temendo quindi che siano infetti dall'alieno. Si preparano a un test per verificare la "purezza" dei due ma proprio allora il laboratorio viene sabotato. Quindi Kate, convinta che la creatura non sia capace di emulare fisicamente gli oggetti non organici, ispeziona il gruppo e fa alienare tutti coloro che non possiedono alcun tipo di otturazioni o piercing: il Dr. Sander, Edvard, Adam, e Colin. Lars e Jonas vanno a prendere Derek e Carter per il test e scoprono che sono scappati. Lars si mette alla ricerca dei due americani ma viene da loro sopraffatto e gli vengono sottratti il lanciafiamme ed una pistola. Jonas rientra per dire quanto accaduto e quasi subito dopo Derek e Carter cercano di accedere nella struttura principale della base.

I due piloti americani sono presi di mira dal gruppo, ma Derek uccide Peder con un colpo di pistola, danneggiando anche il lanciafiamme con il quale Peder intendeva ucciderli; l'esplosione del lanciafiamme fa perdere i sensi a Edvard. Una volta portato in una sala medica, Edvard improvvisamente si rivela essere l'alieno e infetta Jonas e Derek, per poi assalire Adam fondendo il suo corpo al suo tramutandosi così in un abominio con due teste fuse insieme. Kate riesce a bruciare gli infetti Derek e Jonas per poi mettersi a inseguire il mostro Edvard-Adam, che tuttavia infetta pure Sander. Dopo essere stati separati, Carter viene circondato dall'alieno in cucina, ma Kate arriva e riesce a dare fuoco al mostro, mettendo in salvo il compagno. I due si mettono a inseguire Sander infetto a bordo di un gatto delle nevi nel bel mezzo di una bufera. Arrivano nel cratere di ghiaccio dove scoprono che l'astronave aliena è ora attiva. Kate cade all'interno della nave, dove viene assalita dall'alieno, riuscendo però ad ucciderlo con una granata. L'esplosione danneggia l'astronave, disattivandola di nuovo. Mentre Kate e Carter salgono sul gatto delle nevi, la donna si accorge che Carter non ha più il suo orecchino e lo accusa di essere infetto. Carter si tradisce indicandosi l'orecchio sbagliato e così Kate lo elimina bruciandolo. Kate, rimasta l'unica superstite, sale su un gatto delle nevi, e sconvolta lascia uno sguardo nella notte; non si sa se riuscirà a sopravvivere.

Sui titoli di coda, la scena torna alla base deserta, dove Matias, un elicotterista del recupero, si aggira spaesato chiedendo se c'è qualcuno (è inoltre mostrato nella base il corpo di Colin suicida). Lars, miracolosamente ancora vivo dopo essersi rifugiato nel capanno delle armi, esce allo scoperto e verifica che l'elicotterista sia umano. Mentre gli sta per spiegare cosa è accaduto, l'husky ucciso in precedenza dalla Cosa esce dalla base e fugge nella neve. Lars fa salire Matias sull'elicottero per dare la caccia al cane cominciando a sparargli, agganciandosi così all'inizio del film del 1982.

Scene tagliate[modifica | modifica wikitesto]

  • Poco dopo aver recuperato il corpo dell'alieno, il Dr. Sander dice all'amico Edvard che gli basta fare due telefonate per far giungere alla base un elicottero per portare l'alieno ad Oslo.
  • In una scena Carter chiede a Kate se la creatura trovata tra i ghiacci sia reale o meno.
  • Dopo aver eliminato Juliette, Lars uccide con il lanciafiamme Karl, che si era rifugiato in una stanza.
  • La scena dove Colin tenta di contattare l'esterno con la radio è leggermente ampliata.
  • La scena dove Colin si suicida.
  • La scena finale dove Lars dice a Matias di far partire l'elicottero è leggermente ampliata.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline del film era "Non è umano. Non ancora."

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente l'uscita del film era prevista per l'aprile 2011, ma la Universal Pictures ha posticipato l'uscita al 14 ottobre 2011, per avere il tempo di effettuare nuove riprese.

In Italia il film è stato distribuito dal 27 giugno 2012.

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film è costato 38 milioni di dollari, ma, pur distribuito in tutto il mondo, ne ha incassati solo 27 (di cui 17 negli Stati Uniti), risultando quindi un insuccesso commerciale.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]